VIAREGGIO. “Siamo dispiaciuti di non poter essere stati presenti questa mattina alla conferenza stampa. La voce di Sel è comunque forte e chiara: da sempre chiediamo un taglio del contratto Sea per poter abbassare l’imposta sui rifiuti – Tari, oggi inglobata nell’imposta unica Iuc”. A pochissime ore dalla conferenza stampa sulla Tari convocata dai gruppi consiliari di minoranza, il coordinatore del circolo di Sel “Libertà è partecipazione” Simone Traina illustra la posizione del partito che fino allo scorso febbraio ha fatto parte della maggioranza in consiglio comunale.

“Gloria Puccetti è stata cacciata dal ruolo di vicesindaco e assessore all’ambiente proprio dopo aver presentato appunto un taglio di tre milioni di euro sul contratto di servizi con Sea che avrebbe portato un abbassamento della suddetta imposta.

“Da allora sono passati mesi e ancora non è stato fatto niente a riguardo, e nel frattempo ai cittadini si continua a chiedere di pagare il conto di uno smaltimento dei rifiuti dai costi troppo elevati, legati a un contratto di servizio sbilanciato a favore del socio privato. Ci è sembrato inoltre molto grave che la delibera sia stata approntata in fretta e furia a pochi giorni dalla scadenza dell’imposta quando da mesi l’amministrazione era in grado di emanarla: nessuno darà proroghe ai cittadini, il 31 di luglio, per il pagamento di questa tassa, mentre di continue proroghe – anche sull’importante scadenza del bilancio consuntivo – vivono questa giunta e questa maggioranza”.

(Visitato 20 volte, 1 visite oggi)
TAG:
circolo libertà è partecipazione sel simone traina viareggio

ultimo aggiornamento: 07-07-2014


“La Regione Toscana si impegnerà a trovare risorse per il Carnevale di Viareggio”

“Sul molo una spiaggia attrezzata all’insaputa dell’assessore al demanio”