"Il grande freddo" e la finanza, il carro di Lebigre-Roger per il Carnevale di Viareggio 2015 - Carnevale di Viareggio, Top news Versiliatoday.it

“Il grande freddo” e la finanza, il carro di Lebigre-Roger per il Carnevale di Viareggio 2015

VIAREGGIO. Il bello del Carnevale è che ognuno di noi può interpretare a modo suo il significato, il messaggio che si cela dietro un carro o una mascherata. E così capita che “Il grande freddo”, la costruzione di prima categoria presentata da Gilbert Lebigre e Corinne Roger, può essere letto sia come una denuncia dei cambiamenti – o meglio, degli stravolgimenti – climatici in atto nel nostro pianeta ma anche come una satira sull’atmosfera da guerra fredda generata dalla crisi di Crimea e dallo scontro tra Russia e Ucraina.

E, in fondo, è giusto così. Perché i carristi italofrancesi – ma, visto il coinvolgimento dei figli Elodie, Sebastian e Benjamin è ormai riduttivo parlare di mera coppia – non sono gente propensa agli schematismi.

bozzetto lebigre 2015Il “grande freddo” del titolo è innescato da un titanico condizionatore, regalo della finanza mondiale all’umanità, che iberna le nostre anime nonostante il “piccolo inconveniente” del riscaldamento globale.

Al centro della scena il presidente americano Barack Obama, quello russo Vladimir Putin e l’omologo cinese Xi Jinping si scaldano vestiti da clochard sulle braci accese del globo e sembrano vivere felici “col nostro carrello della spesa ricolmo di illusioni e dei valori ideali di mercato”, come scrivono i carristi nella relazione. Nel frattempo, però, il pianeta continua a surriscaldarsi, “incendiato dall’ignoranza”, “accecato dalle locuste del profitto”, “cementificato e consumato” e ci implora in ogni modo di cambiare i nostri stili di vita. Sullo sfondo, all’interno del grande condizionatore, si stagliano i grattacieli di una metropoli in stile Sim City.

Le maschere del carro saranno suddivisi in due gruppi: quello degli attori, coordinato da Benjamin Lebigre, indosserà i panni dei senzatetto, i ballerini diretti da Elodie Lebigre invece saranno vestiti a mo’ di banchieri con abito elegante e cilindro. La selezione musicale, curata da Sebastian Lebigre, si avvarrà anche quest’anno di alcuni successi del cantautore Luca Bassanese, con cui prosegue il sodalizio intrapreso nel 2012: uno di questi è un brano inedito scritto a quattro mani assieme a Jacopo Fo.

Leggi anche:
“Tentazioni” di Franco Malfatti
“Quello che non vorrei vedere” di Massimo Breschi
“Mutti – La grande madre” di Umberto e Stefano Cinquini

(Visitato 305 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 22-01-2015 19:01