PIETRASANTA. “Non è una bella estate per Mallegni, costretto a spararle sempre più grosse per nascondere ai cittadini la realtà dei fatti: lui che si è presentato come il paladino del cambiamento non sta cambiando nulla. Anzi, sta peggiorando le cose”. Lo afferma Rossano Forassiepi, consigliere comunale del Pd e sfidante di Mallegni alle ultime elezioni amministrative.

“Doveva rivoltare il Comune come un calzino, e invece ha approvato senza cambiare una riga il bilancio predisposto dalla precedente giunta, anzi ha aumentato del 5% la tassa sui rifiuti con la scusa che non aveva tempo per trattare con Ersu l’abbassamento dei costi. Il fatto è che nessuno ci ha lavorato, tanto meno lui preso da ben altre vicende, e che era più semplice tentare di addossare la colpa a chi c’era prima, a scapito di cittadini e imprese.

“La verità è che sa di essere prigioniero degli errori della sua precedente gestione: deve trovare ancora 6 milioni di euro per ripianare il disavanzo che lui stesso ha lasciato nel 2010, ed è obbligato a seguire il piano di rientro concordato con la Corte dei Conti.

“Perciò per i prossimi tre anni, per colpa sua, non ci saranno investimenti rilevanti. E allora giù con le sparate: prima ci vuole l’esercito per la sicurezza poi, visto che non siamo a Scampia, meglio armare tutti come negli Usa, dove ogni tanto un ‘buon cittadino’ fa una strage nelle scuole. Oppure, diceva il nostro solo due mesi fa, ‘immetterò subito il peracetico nei fiumi per evitare i divieti di balneazione’, ma poi, visto che non si può, nasconde all’opinione pubblica i dati sull’inquinamento.

“I tempi cambiano, Mallegni no, se non in peggio”.

(Visitato 76 volte, 1 visite oggi)
TAG:
massimo mallegni pietrasanta rossano forassiepi

ultimo aggiornamento: 05-08-2015


Acqua pubblica, bollette, ICI: M5S a tutto campo a Pietrasanta

Tartarini replica al PD: “Ritardi e disagi? Una vostra eredità”