Colombini è ancora della Pallavolo Massa. Terzo anno in maglia blu per lo schiacciatore e ricevitore classe ’82 per 192 cm. Uomo di equilibrio e d’esperienza, sarà ancora uno dei punti fermi della squadra di Andrea Masini.

Conferma scontata ma che comunque ti fa piacere?

“Con il patron Italo Vullo ormai non c’è bisogno di tante formalità. Per la firma sono stati sufficienti pochi minuti”.

Sei al terzo anno con Massa che giudizio dai sulla squadra che sta nascendo dal mercato?

“Massa, almeno sulla carta, sta facendo un mercato importante. Una formazione temibile per chiunque e che, vedendo come si stanno muovendo le altre squadre, potrà giocarsela con tutti”. Massa particolarmente attiva sul reparto d’attacco? “E’ vero io e Cerquetti siamo attaccanti di esperienza e di equilibrio. Cuda e Corti sono atleti più giovani ed a cui spetta saltare molto e naturalmente attaccare di prepotenza. Insomma, sempre sulla carta, abbiamo un reparto offensivo interessante per una squadra ambiziosa come siamo noi e come è Italo Vullo. Ricordiamoci che all’orizzonte c’è una stagione che dovrebbe riportare Massa a giocare nel suo palazzetto e questo è e sarà uno stimolo incredibile per tutti per provare a tornare a casa con una categoria di prestigio”.

L’anno passato Massa ha disputato una bellissima stagione. C’è un segreto che questa nuova squadra deve imparare da quella dell’anno passato?

“Che per vincere il gruppo è fondamentale. L’anno passato abbiamo retto fino alla fine nonostante avessimo perso due giocatori ad inizio stagione. Il gruppo è la base di ogni squadra vincente ed anche questo nuovo gruppo dovrà saper essere una cosa sola. Allenarsi bene e con piacere, aver la voglia di aiutare il compagno in partita. Sono queste le cose con cui costruisci una grande stagione e noi l’anno passato l’abbiamo fatto benissimo”.

Uno degli artefici della bella stagione passata è il vostro allenatore?

“Andrea è un bel punto di partenza. Nel suo primo anno da allenatore ha fatto benissimo e questo nonostante all’inizio abbia sofferto il doppio ruolo. E’ stato però intelligente lui e lo siamo stati noi giocatori a separare il tecnico dal compagno di campo. Masini è stato però eccezionale anche umanamente ed è stato sua gran merito l’aver costruito un gruppo solido e unito”.

Chiudiamo con una battuta: ti toccherà giocare un’altra stagione con Gigi Ragosa, non ti sei stancato?

“Lascia stare ormai Ragosa è la mia seconda moglie. Scherzi a parte, sarà un grande piacere giocare ancora un anno con Gigi. Abitiamo entrambi a Chiavari, siamo amici anche fuori dal campo. Con lui e con il patron Vullo ormai c’è un rapporto tale che davvero per capirsi non servono neppure le parole”.

La scheda di Michele Colombini:

2014-2016 Pallavolo Massa (B2)
2011-14 Val di Magra La Spezia (B2)
2009-11 Vado Ligure (B2)
2008-09 Genova (B1)
2007-08 Lavagna (B2)
2004-07 Lavagna (B1)
2003-04 Lavagna (B2)

(Visitato 116 volte, 1 visite oggi)
TAG:
michele colombini pallavolo massa volley

ultimo aggiornamento: 19-07-2016


Fabio Piazza approda tra i professionisti

Le barche d’epoca arrivano a Viareggio da tutto il mondo