Visi di donne, celebri e sconosciute, proiettati sulla facciata di palazzo comunale per lanciare un messaggio contro la violenza di genere. Uno spot dal significato profondo per dire basta a stalking, abusi e femminicidi, per abbattere il muro che troppo spesso nasconde quello che avviene dietro le pareti domestiche. Il Comune di Pietrasanta celebra così il 25 novembregiornata internazionale contro la violenza sulle donne. Dalle 15.00 alle 20.00 di venerdì, il municipio si trasformerà in un maxischermo sul quale scorreranno volti femminili di ogni età. “La violenza di genere – spiega l’assessore alle Pari Opportunità, Lora Santini – è un problema trasversale dal punto di vista anagrafico e anche sociale. La politica deve fare la sua parte, siamo convinti che sia utile puntare su iniziative di sensibilizzazione perché il fenomeno è in molti casi ancora silente. L’unico modo per uscire dal tunnel è quello di denunciare e ho scelto la facciata del municipio per dirlo simbolicamente a tutte le donne della città”.

La campagna dell’assessorato alle Pari Opportunità dell’amministrazione guidata da Massimo Mallegnicontinua in carcere e a scuola. Il prossimo 28 novembre, all’interno del casa circondariale di Lucca, è in programma uno spettacolo contro la violenza di genere organizzato dal Comune di Pietrasanta. Protagonisti l’assessore Lora Santini, in veste di attrice, il partner di palcoscenico, Antonio Meccheri e i detenuti inseriti nel progetto teatrale.  Il prossimo venerdì 2 dicembre alle 16.45, in centro storico, grande evento di piazza della scuola d’infanzia Fratelli Grimm. In via Mazzini verranno srotolati 200 metri di nastri bianchi per un appuntamento che coinvolgerà i bambini e le loro famiglie, con l’obiettivo di educare sin da piccoli al rispetto delle differenze di genere. Decine di candele, la musica e un metaforico muro di carta faranno da cornice a un intenso flash mob.

(Visitato 148 volte, 1 visite oggi)
TAG:
donne facciata municipio pietrasanta stalking violenza

ultimo aggiornamento: 23-11-2016


Addio ai cassonetti per la raccolta di abiti usati

Anche a Pietrasanta si potrà fare “Una scelta in Comune”