La capolista non fa sconti ma la Fonteviva c’è. Segnali positivi ed anche qualcosa di più. Contro Roma, la Fonteviva incassa un’altra sconfitta ma la reazione, dal punto di vista della prestazione c’è stata. Archiviate le oscure prove con Santa Croce e Potentino, la squadra di Masini ha vinto un bel primo set ed ha messo in campo tutte le armi a sua disposizione per impensierire la Ceramica Scarabeo. Missione riuscita e poteva anche arrivare qualcosa di più dell’onore delle armi se la squadra di casa avesse limato gli errori, i troppi errori, che anche in questo sabato hanno costellato la prestazione della Fonteviva. Insomma, una buona prova da cui ripartire. Nota finale per Andjelko Cuk. Appena paracadutato nella realtà Fonteviva il croato ha fatto vedere buonissime cose.

1° set: Massa in forzata formazione tipo, vista l’indisponibilità di Silva, e quindi con Leoni in regia, Cuk opposto, Biglino e Quarta al centro, De Marchi e Bolla in attacco e Bortolini e Briata nel ruolo di libero.

Risposta della capolista con Zoppellari e Padura Diaz in diagonale, Franceschini e lo statunitense Pollock al centro, Snippe e Tiozzo di banda e Romiti libero. Primo punto in pallonetto del nuovo acquisto Cuk. Fasi iniziali comunque equilibrate con Massa che reggeva bene il confronto con la capolista (3-3). Doppio muro su Snippe per il 6-4 Massa. Buono l’impatto iniziale del neo acquisto della Fonteviva. Ancora qualche errore di troppo dei ragazzi di casa ma situazione di equilibrio che perdurava. Il 9-9 era un’invenzione di De Marchi. Il muro di casa creava le condizioni per il primo allungo della Fonteviva (12-9) con Cuk che passava in mezzo alle mani del muro. Tempo Roma. Al ritorno in campo fermato Padura Diaz a muro ed attacchi successivi degli ospiti out (14-9). La pipe di De Marchi valeva il 16-10. La Fonteviva saliva sul 17-12 e qui commetteva qualche sciocchezza. Sul 17-14 tempo Masini. Roma a compiere il massimo sforzo (18-16), Massa a ricacciare indietro la minaccia (20-17) ed a costringere Spanakis al tempo. Al ritorno in campo Fonteviva che saliva sul 21-18. Video check che dava ragione a Massa che saliva sul più quattro (22-18). Errore al palleggio ospite (23-18). Mani e out di de Marchi e primo set point Fonteviva (24-19). Chiusura con errore al servizio ospite;

2° set: reazione da grande squadra di Roma con la Fonteviva che lottava su ogni pallone per rimanere agganciata (4-5 e 7-8). Cuk per il pari. Primo tentativo di fuga della Ceramica Scarabeo sul 13-15 e tempo Masini. Alla ripresa Cuk per il meno uno. Biglino a muro sontuoso su Padura Diaz (14-16). Fonteviva che non mollava ma che cadeva su ingenuità in ricezione che costavano l’allungo ospite (14-18). Massa che batteva male, o troppo facile o in rete e questo teneva distante la capolista (15-20). Alla ripresa dolce il tocco di Padura Diaz (16-21). Chiusura ospite per la parità.

3° set: Fonteviva che tornava in campo convinta (4-2). Parallela di Cuk (5-3). Due sciocchezze, però, e Roma era già lì (6-5). Primo allungo ospite sul 7-9 con video check che confermava il punto ospite. Ancora video check per tocco a muro ospite. Anche questa volta chiamata non favorevole a Massa (7-10). Giallo alla panchina per proteste. Cuk in mani e out per il meno uno (9-10). Parità con infrazione ospite (10-10). Video check ancora sfavorevole a Massa (10-12). Fonteviva che rimaneva in scia (12-13 e 13-14) in una fase decisiva del set.  Sul 13-16 tempo Masini. Al ritorno in campo bel diagonale Bolla ma ospiti sul 14-17 con un regalo dei ragazzi di Masini che non concretizzavano una free ball. Roma brava ad approfittarne e ad allungare con ace Snippe (14-19). Tempo Masini. Passaggio a vuoto Massa (15-21) e capolista che non perdonava. Triplo punto Cuk (18-22) e tempo Spanakis. Una brutta ricezione ed un’invasione chiudevano i conti;

4° set: equilibrio iniziale (3-3). Primo allungo Massa (5-3) con mani e out Bolla. Recupero ospite e gara divertente (5-5 e 7-7). Primo break ospite con due leggerezze dei ragazzi di Masini (8-10). Tentativo di fuga Roma con grande difesa di Pollock concretizzata da Padura Diaz (11-14). Bolla e Cuk a recuperare (13-14). Sul 15-16 tempo Roma. Al ritorno in campo ancora Massa a cercare di rimanere in scia. Break ospite con il servizio di Sacripanti che metteva in difficoltà la ricezione di casa (16-19). De Marchi per il 18-20. Grande diagonale stretta di Padura Diaz per il 18-21. Bolla ancora a segno per due volte per il 21-21. Al ritorno in campo doppio errore sanguinoso di Massa e Roma a scappare (21-23). Dopo il tempo di Masini, Bolla per il meno uno. Snippe per il 22-24. Invasione Massa per il 23-25 Roma che chiudeva il match.

 

ACQUA FONTEVIVA MASSA – GCF CERAMICA SCARABEO ROMA 1-3

Acqua Fonteviva Massa: Bortolini, Krachev, Leoni, Briglia, Bolla, Bernieri di Lucca, Nannini, Calarco, De Marchi, Briata, Cuk, Silva, Zanni, Quarta, Biglino. All. Masini; 2° all. Urbani.

GCF Ceramica Scarabeo Roma: Pollock, Valenti, Franceschini, Zoppellari, Tiozzo, Padura Diaz, Saturnino, Sacripanti, Rau, Snippe, Mancini, Fantini, Losco, Romiti. All. Spanakis; 2° all. Pastore.

Arbitri: Licchelli di Reggio Emilia e Selmi di Modena; addetto video check Ivan Tizzanini

Parziali: 25-20; 18-25; 18-25; 23-25.

(Visitato 55 volte, 1 visite oggi)

Volley Massa, Masini positivo: è sfida con la capolista

Volley, Massa crolla contro la capolista ma la squadra c’è