[a cura di Nicoletta Dati]

La Fonteviva muove la classifica ma non vince. Comincia quindi con un tie-break amaro l’avventura di Nello Mosca sulla panchina della Fonteviva.

Una sconfitta pesante ed amara perché Massa non ha giocato male, ma ha gettato al vento il primo ed il quinto set. Due parziali persi male, in virtù dei tanti errori commessi e che la condannano a perdere anche alla prima giornata di ritorno.

Nota positiva lo spirito messo in campo per almeno quattro parziali, la voglia di difendere, sacrificarsi e darsi una mano. Una battuta d’arresto, quindi, quella della nona del campionato di A2 di pallavolo, che arriva al termine di una gara intensa, equilibrata e dove la squadra toscana ha fatto vedere compattezza e buona pallavolo per almeno quattro set.

Una gara, però, dove non sono mancate le vecchie amnesie, quelle che ti costano le partite e che hanno spianato la strada a Finoli e compagni. Una sconfitta amara quella rimediata di fronte al proprio pubblico proprio in virtù dei troppi errori commessi, come ha sottolineato anche il presidente Italo Vullo: “Peccato perché abbiamo gettato al vento un primo set dove avevamo creato le condizioni per vincere, sul 23-22 in nostro favore abbiamo commesso qualche sciocchezza ed ai vantaggi non abbiamo saputo trovare la lucidità necessaria per spuntarla. Quel set ha orientato la gara e se lo avessimo vinto avremmo assistito a tutto un altro match”.

“Nel quinto, invece, sono riemersi i problemi di sempre? “Dal 7-6 in loro favore abbiamo subito un break pesante e, se andiamo a vedere, Catania per guadagnarsi questo allungo avrà messo giù non più di due palloni affidandosi poi ai nostri errori. Difficile vincere quando confezioni un break di sette punti per gli avversari”.

Nonostante la sconfitta, la prima gara di Mosca sulla panchina di Massa, lascia comunque anche spunti positivi. “Se ci crediamo, se i ragazzi ci credono, tempo per rimediare ad una situazione difficile c’è. Adesso ci attende un calendario difficile ma con lo spirito e la qualità di gioco mostrata per gran parte della gara di oggi possiamo tirarci fuori dagli impicci. Per come lo conosco, Nello Mosca ce la metterà tutta e non mollerà e noi con lui”.

Il tabellino:
ACQUA FONTEVIVA MASSA – MESSAGGERIE BACCO CATANIA 2-3
Acqua Fonteviva Massa: Bortolini, Cuk 20, Leoni 2, Briglia, Bolla 19, Bernieri di Lucca 1, Nannini 3, Calarco, De Marchi 18, Briata, Drago, Biglino 12. All. Mosca; 2° all. Urbani.
Messaggerie Bacco Catania: Tulone, Reina, Pizzichini 10, Torre 1, Finoli 7, Arena, Sideri 15, Arezzo di Trifiletti, Spampinato, Bonacic 17, Razzetto 8, De Santis 19, Chillemi, Pricoco. All. Rigano; 2° all. Puleo.
Arbitri: Giuseppe Curto e Emilio Sabia
Parziali: 25-27; 25-16; 21-25; 25-18; 7-15.
Servizi err/punti: Fonteviva 14/6, Catania 15/6
Muri punto: Fonteviva 10; Catania 12

(Visitato 37 volte, 1 visite oggi)

Pallavolo Massa, esordio in panchina per Rigano

Solo conferme per la Pallacanestro Femminile Viareggio