Da Massaciuccoli a Compignano, facile ma bellissima escursione - Viaggi Versiliatoday.it

Da Massaciuccoli a Compignano, facile ma bellissima escursione

UNA FACILE MA BELLISSIMA ESCURSIONE PER TUTTI: DA MASSACIUCCOLI A COMPIGNANO NEL COMUNE DI MASSAROSA

Questa volta non ho scelto, come proposta di trekking, gli aspri e impegnativi percorsi sulle Alpi Apuane ma una bella escursione sui sentieri del Comune di Massarosa! Abbiamo riscoperto questi luoghi accompagnati dalle preparatissime guide del gruppo TAM (tutela ambiente montano) del CAI Pisa: a Erica, Evelin e Ilaria va il nostro ringraziamento!

Il trek di oggi parte infatti da Massaciuccoli, graziosa località incastonata tra il verde degli olivi terrazzati e l’omonimo Lago ed arriva a Compignano seguendo il “sentiero delle sughere”: uno dei sentieri escursionistici resi fruibili dal Comune di Massarosa (http://www.comune.massarosa.lu.gov.it/it/Servizi/Ambiente/Sentieri.html).

massaciuccoli un lago da salvare 7_12_17

L’escursione prende il via dal porticciolo, dove si trova la sede L.I.P.U, che svolge funzioni di centro visite e di foresteria. Di grande importanza naturalistica sono i camminamenti in legno, recentemente ristrutturati, che si inoltrano nel lago fino a raggiungere alcuni punti di osservazione per il bird watching dove si possono ammirare, tra le molte specie, il Falco di padule (Circus aeroginosus), la Poiana (Buteo Buteo) o anche  meravigliosi Cormorani immobili, in mezzo al lago, ad asciugarsi le piume al sole! Inoltre, se avrete fortuna come noi, vi imbatterete nei volontari LIPU intenti a liberare, magari, un “Gabbiano Comune” recuperato alla vita dopo chissà quale malanno!

padiglione area archeologica massaciuccoli

Dopo questa bella esperienza, ci siamo incamminati verso via Pietra a Padule dove, lungo strada, lo splendido Padiglione Espositivo “Guglielmo Lera” vi aspetta: uno spazio museale ove ammirare i resti di una Villa Romana e di un mosaico pavimentale completamente restaurato negli anni ’80, dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze; una riproduzione del mosaico può essere osservata nel giardino antistante il Palazzo Comunale di Massarosa.

Al di sopra del museo è presente un’area di scavo (anch’essa visitabile) dove sono stati portati alla luce nuovi ed importanti reperti. Vi incamminerete ora sul sentiero, a sinistra, fino ad arrivare alle “terme” e alla Pieve Romanica. Qui troverete i resti di una tipica Villa d’Otium dell’epoca di Traiano (I sec.dc), appartenuta alla famiglia dei Venulei, proprietari terrieri e di fabbriche di ceramica in territorio pisano.

terme romane massaciuccoli
foto Gabriele Pardini

Dal piazzale antistante la Pieve lo spettacolo è magico: sotto di voi i resti archeologici, là in basso il lago di Puccini (dove il Maestro amava dedicarsi alla caccia), la campagna ed i canali che portano al mare; e poi ancora la pineta del Parco di Migliarino San Rossore, il mare e Gorgona!! Sulla vostra sinistra, nel sorriso della montagna, potrete intravedere Pisa e Piazza dei Miracoli!

Il percorso prosegue dunque in mezzo agli oliveti seguendo la segnaletica indicante ora il sentiero n. 2 poi direttamente “Compignano”. Lungo la passeggiata potrete ammirare una delle ville più suggestive del Comune di Massarosa: Villa Minutoli Tegrimi, sorta sui resti di un’antica torre di guardia e centro di una grande Massa (grosso agglomerato rurale) del nobile Cuccolo, da cui il toponimo Massaciuccoli di epoca longobarda.

La via è sempre ben indicata ed in ottimo stato di manutenzione, anche grazie al lavoro della ASD Atletica Massarosa, una associazione locale che partecipa ad un bel progetto dell’Amministrazione Comunale per la manutenzione del territorio; solamente dopo circa 30-40 minuti da Massaciuccoli, in pieno bosco, incontrerete un bivio con la presenza di un “ometto” in pietra al quale prestare la massima attenzione:  dovrete infatti prendere il ramo di sinistra che inizia a salire ripido nel bosco!

sentiero per Compignano

La bellezza dei boschi secolari di castagni, cerri, pini e soprattutto querce da sughero (Quercus suber, dalle quali la denominazione del sentiero) ci hanno accompagnato, di tanto in tanto interrotti da rilassanti radure erbose, fino a raggiungere la frazione di Compignano; passerete al di sotto di due ville storiche di grande pregio: villa Hernandez e villa Baldini.

Quest’ultima è stata luogo di soggiorno di Paolina Bonaparte ed è forse la più bella delle ville di Massarosa, impreziosita di un magnifico giardino all’italiana.

Villa Baldini

Anche Compignano, il cui toponimo deriva da Campinianum (podere di Campino), vanta origini romane che si possono riconoscere percorrendo il bel ciottolato che porta fino alla chiesa di San Frediano, santo irlandese che fu Vescovo di Lucca . Giunti proprio sotto Villa Baldini potrete risalire una ripida scalinata che vi porterà ad uno degli ingressi della residenza. Dopo circa due ore di cammino, in un ampio piazzale, vi potrete concedere una sosta per poi intraprendere, a ritroso, il rientro.

 

(Visitato 3.651 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 21-01-2018 12:31