Neal Adams, Benjamin Lacombe e la mostra di originali di Leiji Matsumoto. Nasce Piazza Star Comics e al Family Palace arriva la Mattel. Lo Stato Sociale nel Feltrinelli Comics Show e il ritorno in grande stile di Sky.
36.000 (trentaseimila) biglietti venduti + 12.000 (dodicimila!!!) poster scaricati. Dopo cinque settimane dall’apertura della prevendita e a più di un mese e mezzo dall’inizio di Lucca Comics & Games 2018, sono più di 36.000 i biglietti venduti. Sale dunque l’attesa per l’edizione del 52º anno, che si svolgerà dal 31 ottobre al 4 novembre prossimi. E sale anche la curiosità per il “Level Up”, lo speciale abbonamento di cinque giorni che permette un’esperienza potenziata: aree relax, colazioni e aperitivi con gli ospiti, welcome kit e accesso prioritario ai padiglioni sono alcune tra le possibilità offerte a 500 visitatori. Sono già circa 12.000 i fan che, a oggi, hanno scaricato dal nostro sito il loro poster personalizzato firmato da LRNZ. Il progetto del fumettista Lorenzo Ceccotti, ideato e realizzato assieme a Lucca Comics & Games e Studio Kmzero, ha già stabilito un piccolo record: 12.000 poster differenti per un’unica edizione di un evento, un poster collettivo creato dalla nostra COMMUNITY, esperimento mai tentato prima nel mondo.
Ma l’esperimento continua: Lorenzo Ceccotti per tutto agosto ha raccolto i suggerimenti del popolo di Lucca e ha proseguito nel disegnare componenti aggiuntive da inserire nel software che genera automaticamente gli infiniti multipli del poster 2018. E continuerà a farlo fino all’inizio della manifestazione: un poster unico e collettivo, pensato dall’uomo e disegnato da un software, accresciuto e migliorato dal pubblico, e che continuerà a trasformarsi fino al 31 ottobre. Inoltre, tra pochi giorni e a grandissima richiesta, il pubblico scoprirà come poter ottenere una seconda versione personalizzata del poster.

3 (tre) artisti x 3 (tre) grandi scuole mondiali x 3 (tre) mostre imperdibili.
Dagli infiniti multipli del poster, alle infinite incarnazioni dell’arte del fumetto, che a Lucca si manifesta con l’arrivo dei grandi ospiti. Neal Adams è una delle matite più leggendarie al mondo, avendo disegnato molti dei principali supereroi americani, da Lanterna Verde agli Avengers agli X-Men, ed essendo uno dei fautori della loro maturazione in chiave contemporanea (basti pensare alla svolta dal Batman pop anni Sessanta a quello che diventerà il Cavaliere Oscuro attuale). A lui sarà dedicata una bellissima retrospettiva a Palazzo Ducale. Dagli Stati Uniti passiamo alla Francia: Benjamin Lacombe è uno dei principali esponenti dell’illustrazione francese moderna: graphic novelist e disegnatore, è autore di “Cerise Griotte”, che nel 2007 il Time ha incluso tra i 10 migliori libri per l’infanzia. Anche a
Lacombe sarà dedicata una mostra dal 13 ottobre a Palazzo Ducale. Cresce intanto l’attesa per Leiji Matsumoto; aspettando l’arrivo dal Giappone del papà di “Capitan Harlock”, ecco altre due novità: sempre a Palazzo Ducale, sempre dal 13 ottobre, al sensei sarà dedicata un’imperdibile esposizione, nella quale si potranno mirare 40 dei suoi originali scelti per i suoi fan italiani, tra cui alcuni realizzati di recente appositamente in occasione della sua visita a Lucca Comics & Games. Inoltre, parte nelle prossime ore un sondaggio tramite la nostra pagina Facebook: chiediamo ai fan quali personaggi vorrebbero veder disegnati dal sensei tra quelli nati dalla sua fantasia. Il maestro li disegnerà il 2 novembre, in un suggestivo spettacolo con accompagnamento musicale dal vivo a tema, nella cornice
del Teatro del Giglio, il teatro di Giacomo Puccini.
Alla SCOPERTA della nona arte in America, Europa, Oriente: i tre maggiori “continenti” del fumetto saranno dunque magnificamente rappresentati a Lucca, in una delle edizioni più ricche di sempre per gli amanti della nona arte e dell’illustrazione. Oltre a questi tre ospiti, ricordiamo anche alcuni tra quelli già annunciati, cui seguiranno moltissimi altri: Arthur Adams, Charles Forsman, Victoria Jamieson dagli Stati Uniti; Sara Colaone, l’autore del poster LRNZ, Dave McKean, Jérémie Moreau dal Vecchio Continente; Li Kunwu dalla Cina; Mikio Ikemoto e Junji Itō, dal Giappone. Neal Adams è un fumettista, artista, editore e produttore americano. Ha lavorato a fumetti leggendari come “Batman”, “X- men”, “Green Lantern/Green Arrow”, “Avengers”, “Deadman” e molti altri. Le sue storie sono apparse in recenti film di “Batman”, “X-men” e i suoi personaggi, tra cui Ra’s Al Ghul, ManBat, Merlyn, Havok e Sauron sono apparsi nelle serie di “Batman”, “Gotham” e “Arrow”, nel film “X-men”, e in alcuni videogiochi. Quest’anno Neal ha ripreso due serie: “Deadman”, a cui aveva lavorato anni fa, che verrà adattata in una serie di crossover “Batman/Deadman”, e “Armor”, già pubblicata in precedenza. Inoltre realizzerà varie copertine per le maggiori case produttrici di fumetti. Nel 2018 è stata realizzata una linea di giocattoli da collezione di alta qualità del suo personaggio Bucky O’Hare, disponibile in America. Benjamin Lacombe è un autore e illustratore francese nato a Parigi nel 1982. Nel 2001 è entrato alla École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs di Parigi dove ha completato la sua formazione artistica. Durante gli studi, ha lavorato in campo pubblicitario e nell’animazione. Successivamente, all’età di 19 anni, ha pubblicato la sua prima graphic novel e di seguito numerosi altri libri illustrati. Il progetto finale del suo percorso di studi, “Cerise Griotte”, completamente scritto e illustrato da lui, è stato pubblicato in Francia e negli Stati Uniti e nel 2007 è stato incluso dal Time nella classifica dei 10 migliori libri per l’infanzia. Da allora Benjamin Lacombe ha scritto e illustrato numerosissimi libri, tradotti e pubblicati in tutto il mondo ed espone regolarmente i suoi lavori nelle gallerie di tutto il mondo. Benjamin vive e lavora a Parigi.
Leiji Matsumoto (pseudonimo di Akira Matsumoto) ha debuttato nel 1954 ancora liceale, vincendo a un concorso il primo premio per il suo lavoro “Le avventure di un’ape” (Mitsubachi no Bouken). Inizia a lavorare sugli Shojusha Manga, pubblicati su riviste femminili con i quali attira l’attenzione del grande pubblico. Passa in seguito a serie per ragazzi, specializzandosi in quelle di fantascienza che lo hanno reso celebre, caratterizzate dal suo tratto più attento alle suggestioni che al realismo. Tra i suoi capolavori vanno segnalati i pluripremiati “Otoko Oidon”, “Galaxy Express 999”, “La corazzata Yamato”. Nel 1979 esce la versione anime di “Galaxy Express 999” (campione d’incassi di quell’anno al botteghino). Ma il sensei è conosciuto e apprezzato nel mondo, soprattutto in Italia e Francia oltre che in Giappone, per la saga di “Capitan Harlock”. Ha ricevuto tutti i principali premi e onorificenze nel mondo, tra cui la Purple Medal of Honour in Giappone e l’Ordre des Arts et des Lettres inFrancia). Tra le sue varie attività odierne, è professore di Contenuti Multimediali alla Takarazuka University e visiting professor alla Sangro University di Kyoto.

Grandi brand, ospiti e spettacolo: ecco 5 (cinque) “prime volte”.
A Lucca Comics & Games ogni partner porta la propria fantasia, la propria storia, il proprio prestigio per
creare assieme a noi un evento che è molto più di una normale fiera. Tutte queste peculiarità sono
benvenute, anche all’insegna del RISPETTO per la dimensione monumentale della città.
Il Family Palace di Lucca Comics & games si arricchisce di una presenza importante: per la prima volta
nella storia della nostra manifestazione, arriva Mattel, da sempre protagonista a livello internazionale
del mondo del giocattolo e dell’intrattenimento per i più piccoli. Lo spazio sarà interamente dedicato a
Mecard, il nuovo brand che unisce veicoli, action figures, giochi di carte e battaglie mozzafiato. Mecard
arriva per la prima volta in una manifestazione pubblica in Italia a Lucca. Sarà una tappa imperdibile
per tutti i visitatori del Real Collegio.
Per la prima volta a Lucca e per la prima volta giocabile in Italia, “Kingdom Hearts III” sarà uno tra i
videogiochi più giocati: il terzo capitolo, in uscita il 29 gennaio 2019 per Xbox One e PlayStation®4,
sarà protagonista a Villa Bottini (e non solo). I visitatori e appassionati dei mondi di “Kingdom Hearts”
avranno a disposizione 2 demo giocabili in cui potranno affrontare il boss Titano della Roccia del film
“Hercules” (Walt Disney Animation Studios) e scoprire il mondo dei giocattoli di “Toy Story”, il classico
Disney-Pixar, insieme ai mitici Woody e Buzz. Ci saranno numerose attività dentro e fuori dalla
location, tra cui una fantastica opportunità fotografica con una Keyblade gigante all’ingresso di Villa
Bottini, in pieno centro storico lucchese.
Il traguardo dei primi 30 anni di Star Comics non è stato un punto di arrivo, bensì di partenza, per
consolidare lo status di “stella” italiana del fumetto. E visto che la casa del fumetto per antonomasia è
Lucca, l’editore ha deciso di diventare parte integrante e inscindibile del tessuto della città occupando
un’intera piazza. È per questo motivo che, dall’edizione 2018 di Lucca Comics & Games, gli
appassionati non dovranno più cercare lo stand Star Comics, né un semplice padiglione dedicato: per
la prima volta la “stella” brillerà su Piazza Star Comics, in piazza San Giovanni, un luogo in cui
esplorare tutto l’universo proposto dall’editore e incontrare i suoi grandi ospiti: oltre al già annunciato
Junji Ito, arriveranno anche Trevor Hairsine, Jean David Morvan e Ronan Toulhoat.
Feltrinelli Comics sbarca per la prima volta a Lucca Comics & Games e lo fa in grande stile: un ampio
stand, novità editoriali e autori come Tito Faraci, Sio, Silvia Ziche, Daniele Fabbri e Stefano Antonucci,
Paolo Castaldi, Fumettibrutti, Lo Stato Sociale e Luca Genovese, Roberto Recchioni, Giacomo
Bevilacqua, Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso. Feltrinelli Comics festeggerà il suo debutto con il
Feltrinelli Comics Show realizzato in collaborazione con Lucca Comics & Games, un imperdibile
show (ad accesso gratuito per i possessori di biglietto e braccialetto del festival) presentato da Claudio
Di Biagio che si terrà mercoledì 31 ottobre sera al Teatro del Giglio, dove si esibiranno, tra gli altri, Sio,
Daniele Fabbri e Lo Stato Sociale con una performance musicale dal vivo!
Lo Stato Sociale è la storia di un’amicizia tra “cinque ragazzi bolognesi che fanno canzonette”, come si definiscono
ironicamente Albi, Bebo, Lodo, Carota e Checco. Dopo i primi EP “Welfare Pop” e “Amore ai tempi dell’IKEA”, nel 2012
arrivano il primo album, “Turisti della democrazia”, e il tour con più di 200 date in tutta Italia. Nel 2014 esce il secondo album
“L’Italia peggiore” a cui seguono un tour estivo e alcune date nelle principali capitali europee. Nel giugno 2016 pubblicano il
loro primo romanzo “Il movimento è fermo” (Rizzoli), che esaurisce 5 ristampe e caratterizza la band come collettivo dalle
diverse forme espressive. Nel 2017 esce “Amore, lavoro e altri miti da sfatare” e i ragazzi si esibiscono per la prima volta al
Mediolanum Forum di Assago. In seguito, la band attraversa tutta l’Italia con un tour che registra circa 60mila presenze. A fine
anno esce il singolo “Socialismo tropicale”, che anticipa il nuovo progetto discografico “Primati”, la prima raccolta della band
impreziosita da quattro brani inediti. Nel 2018 partecipano al 68° Festival di Sanremo con il brano “Una vita in vacanza” che
riscuote grande successo di pubblico e critica piazzandosi al secondo posto nella competizione e vincendo il premio della sala
stampa “Lucio Dalla”. “Una vita in vacanza” diviene il singolo più venduto in Italia per due settimane consecutive e ottiene il
disco d’oro FIMI in meno di tre settimane. Ad aprile Lo Stato Sociale torna a esibirsi di fronte al proprio pubblico, partendo per
un “Erasmus musicale” per i principali club spagnoli. Il tour estivo Italiano porterà i “regaz” a suonare nelle più importanti
rassegne musicali del nostro Paese. Lo Stato Sociale ha inoltre partecipato per tre volte al concerto del primo Maggio in
Piazza San Giovanni a conferma del suo legame con determinati valori. Nell’ultima edizione Lodo ha condotto il concerto con
Ambra Angiolini. Lo Stato Sociale è autore della colonna sonora della nuova serie Fox “Romolo + Giuly; la guerra mondiale
italiana” con il suo brano Il Paese dell’Amore.
Sarà la prima volta assoluta a Lucca anche per Audible, società Amazon leader nel segmento
audiolibri, podcast e serie originali, distribuiti tramite app, come già annunciato ad agosto. E oltre al live
reading di Francesco Pannofino al Teatro del Giglio, di cui sveleremo nei prossimi giorni ulteriori
dettagli, seguiranno altri due importanti momenti, in cui le voci di Alessandro Parise e Vittorio Guerrieri
permetteranno allo spettatore di immergersi nei suggestivi mondi di Arrakis, il pianeta di “Dune”, e di
Ambra, ricordo e mèta da raggiungere.
“Dune” – Arrakis è il pianeta più inospitale della galassia. Una landa di sabbia e rocce popolata da mostri striscianti e sferzata
da tempeste devastanti. Ma sulla sua superficie cresce il melange, la sostanza che dà agli uomini la facoltà di aprire i propri
orizzonti mentali, conoscere il futuro, acquisire le capacità per manovrare le immense astronavi che garantiscono gli scambi
tra i mondi e la sopravvivenza stessa dell’Impero. Sul saggio Duca Leto, della famiglia Atreides, ricade la scelta
dell’Imperatore per la successione ai crudeli Harkonnen al governo dell’ambito pianeta. È la fine dei fragili equilibri di potere su
cui si reggeva l’ordine dell’Impero, l’inizio di uno scontro cosmico tra forze straordinarie, popoli magici e misteriosi, intelligenze
sconosciute e insondabili.
“Nove principi di Ambra” – Ambra è il mondo perfetto, l’universo dal quale tutti gli altri sono stati generati. Luogo celestiale e
al contempo demoniaco, Ambra si trova adesso nel mezzo dello scontro tra le forze del bene e del male. Pur coesistendo con
tutti gli altri mondi, Ambra può divenire una mèta irraggiungibile, niente più che il ricordo di un sogno per chi ne è stato
allontanato: Corwin, Signore d’Ambra, si risveglia in un ospedale della Terra, confuso e privo di certezze sulle proprie origini e
sulla propria identità. Chi lo ha separato dalla sua casa, relegandolo in quel lontano esilio? Qual è la vera natura di Ambra? A
cosa ambiscono i prìncipi e le principesse che lottano per raggiungere il trono più desiderato tra quelli su cui si possa sedere
negli universi conosciuti? Mentre oscure forze del male avanzano, terribili armate al comando dei Principi delle Tenebre,
Corwin inizierà un viaggio fantastico ed eroico, verso la riconquista del proprio mondo e della propria eredità. Le sorti di Ambra
non sono mai state così incerte e da esse può dipendere il destino di tutti gli universi.

Il sogno autoriale tra self-publishing e crowdfunding: 2 (due) storie di narrativa fantasy.
Lucca è la terra in cui il sogno autoriale può diventare realtà, ed è anche l’evento in cui queste realtà
vengono celebrate all’insegna della GRATITUDINE: da parte del pubblico, che attende di incontrare i
propri autori preferiti, e da parte degli autori stessi, che senza il pubblico non potrebbero continuare a
creare mondi con cui farci sognare. In questa edizione, ci sono due storie in cui il legame tra autore e
pubblico è inscindibile. Michael J. Sullivan è l’autore della saga “The Riyria Revelations”, oggi tradotta
in 14 lingue in tutto il mondo, ma che ha mosso i primi passi attraverso il self-publishing, cui l’autore ha
fatto ricorso per realizzare il suo sogno. “The Necronomicon Gamebook” è invece un’avventura in
perfetto stile librogame basata sulle storie di H. P. Lovecraft: crowdfunding internazionale legato a
questo progetto sarà lanciato proprio da Lucca.
Michael J. Sullivan è uno scrittore americano di epic fantasy e fantascienza, diventato famoso grazie a “The Riyria
Revelations”, serie tradotta in 14 lingue. È stato nominato “l’autore più noto nel settore del self-publishing”. Se Sullivan aveva
scritto una saga di sei romanzi, Orbit decideva di ripubblicarli in tre volumi. Theft of Srwords (2011) comprende The Crown
Conspiracy (2008) e Avempartha (2009); Rise of Empire (2011) comprende Nyphron Rising (2009) e The Emerald Storm
(2010) e Heir of Novron(2012) comprende Wintertide (2010) e Percepliquis (2012). Ciascun romanzo della serie ha una sua
storia, anche se fanno tutti parte di una storia più grande aventi i medesimi protagonisti. Negli anni successivi Sullivan ha
scritto tre prequel per The Riyria Revelations, The Riyria Chronicles (The Crown Tower, 2013; The Rose and the Thorn, 2013;
The Death of Dulgath, 2015) ambientati 12 anni prima rispetto alla saga precedente, il romanzo di fantascienza Hollow World
(2014), diversi racconti e iniziato con Age of Myth (2016) la saga fantasy The First Empire, ambientata 3.000 anni nel passato
del mondo di Riyria.
“The Necronomicon Gamebook” è un’avventura letteraria a bivi sulla scia dei classici librigame, attraverso cui si potranno
vivere in prima persona gli orrori narrati da H.P. Lovecraft nel ciclo di Cthulhu. Si giocherà con dado e penna, percorrendo le
vie di Innsmouth fino ad arrivare al cospetto dei Grandi Antichi per provare a respingerli utilizzando le pagine del libro
maledetto. Non un semplice compito, visto che la follia rischierà di travolgervi a ogni passo. Il progetto, sviluppato dall’agenzia
creativa padovana Gomma, in collaborazione con Scuola Internazionale di Comics di Padova e scritto da Valentino Sergi,
mantiene assoluta fedeltà al testo originale. L’opera sarà arricchita dalle illustrazioni di Alberto Dal Lago, copertinista ufficiale
della nuova edizione della serie “Lupo Solitario” di Joe Dever, e di Jacopo Schiavo, talento grafico in forze a Wahtari Studio.
“The Necronomicon Gamebook” sarà presentato al Festival in presenza degli autori e avviato il crowdfunding internazionale
sulla piattaforma Eppela. Allo stesso tempo, nel padiglione Carducci, presso lo stand Tambù (una nuova start up italiana che
permette agli autori di produrre i propri giochi), in Self Area e nei corner Lucca Comics & Games, accanto al merchandising
ufficiale, sarà già possibile acquistare il volume “The Necronomicon Gamebook – Dagon”, un appassionante volume auto
conclusivo che rappresenta un preludio ai fatti narrati in “The Necronomicon Gamebook” e che intreccia i percorsi narrativi di 3
celebri racconti del solitario di Providence: “Dagon”, “Il rituale” e “Il segugio”.

Anteprime + ospiti + grandi partner: ecco la formula dell’area movie.
Ecco le prime notizie dalla sezione movie di Lucca Comics & Games che, da otto anni all’insegna
dell’INCLUSIONE dei mondi e delle storie più attuali, porta al nostro pubblico il meglio del cinema e
delle serie tv legate ai mondi del fumetto e del videogioco. E a proposito di cinema e serie tv, il 2018 segna un ritorno in grande, grandissimo stile.
Quest’anno Sky sarà infatti presente a Lucca Comics & Games in qualità di Official Broadcast Tv e
con numerose attività che permetteranno ai visitatori di conoscere da vicino il meglio dei propri
contenuti, con ampio spazio dedicato alle serie tv più attese della stagione.
Per gli appassionati delle serie tv anni 1990-2000, arriva un attore che scatenerà l’entusiasmo dei fan
di “Buffy” e “Criminal Minds”: stiamo parlando di Nicholas Brendon, amato dal pubblico delle due
popolarissime serie nei panni di Xander Harris e Kevin Lynch.
Nicholas Brendon è un attore e scrittore americano. È conosciuto per il ruolo di Xander Harris nella serie televisiva “Buffy
l’ammazzavampiri” (1997–2003) e Kevin Lynch in “Criminal Minds” (2007–2014). È anche un autore best seller del New York
Times per il fumetto sulla decima stagione di “Buffy l’ammazzavampiri”.
Infine, Stardust.it torna a Lucca con uno stand pieno dei gadget più ambiti della manifestazione. Non
mancheranno le interviste ai talent dell’area Movie e non solo. Quest’anno anche uno spazio per gli
aggiornamenti Stardust Live che sveleranno tutto sull’evento.

(Visitato 394 volte, 1 visite oggi)