Sugli striscioni apparsi a Stiava solo demagogia e attacchi personali - Politica Massarosa Versiliatoday.it

Sugli striscioni apparsi a Stiava solo demagogia e attacchi personali

Non si fa attendere la risposta del primo cittadino di Massarosa agli attacchi della sinistra sulla veridicità di alcuni striscioni apparsi a Stiava nei giorni scorsi.

“La cosa che mi rattrista di più è che in un momento difficilissimo come quello che stiamo passando, con la più grave crisi socio-sanitaria del dopoguerra alla quale si aggiunge una crisi economico-finanzairia senza precedenti, il Partito Democratico e Sinistra Comune sono concentrati solo all’attacco personale nei miei confronti, con un odio e una scompostezza senza precedenti né uguali negli altri Comuni”.

È il sindaco di Massarosa Alberto Coluccini a dire la sua  riguardo alle ennesime polemiche avviate in questi giorni da una parte della minoranza consiliare a Massarossa.
“C’è chi è concentrato come me, la giunta e tutti gli uffici, a far fronte all’emergenza e chi cerca di demonizzare l’operato di un’amministrazione che è in campo al fianco dei cittadini”.

“Avrei evitato di tornare sull’argomento, visto che sia il nostro Comune che i nostri concittadini hanno ben altri problemi. Ma da diverse parti mi chiedono di fare chiarezza.

Qualche giorno fa Carabinieri e Polizia di Stato hanno rimosso alcuni striscioni di violenta protesta apparsi a Stiava e la stessa polizia mi ha inviato le foto degli striscioni rimossi, questo è quanto.

Seppure giudico, come rappresentante della comunità, questi messaggi un atto grave e lesivo dell’Amministrazione e delle Forze dell’Ordine, ho pubblicato quelle immagini sul mio profilo privato, non su quello istituzionale né tanto meno sulla pagina ufficiale del Comune”.

“Se Pd e Sinistra Comune chiedono chiarezza, possono rivolgersi in via ufficiale alle forze dell’ordine, senza fare accuse livorose e inaccettabili nei miei confronti, con le quali cercano ogni giorno di trovare conforto alla loro pesante bocciatura da parte dei cittadini”.

“Chiedo ancora una volta alla minoranza – conclude il sindaco Coluccini – di abbassare i toni, di provare almeno a lavorare per il bene comune, evitando di dividere la popolazione in tifoserie e di manifestare pubblicamente, cosi come stanno facendo molti cittadini, la solidarietà alle forze dell’ordine.
Solidarietà alla quale mi associo a nome mio e di tutta l’amministrazione”.

(Visitato 906 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 16-04-2020 14:36