I Carabinieri della Compagnia di Viareggio, nel corso di uno specifico servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino marocchino, 32enne, senza fissa dimora, già noto alle forze di polizia, ritenuto responsabile dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto abusivo di armi.

I militari dell’Arma infatti hanno attuato una serie di controlli all’interno della pineta di ponente nel corso dei quali hanno notato il marocchino che stazionava all’interno di un’autovettura in sosta nei pressi del perimetro della pineta.
Dopo averne osservato i movimenti, i Carabinieri hanno fatto scattare il blitz e hanno bloccato lo straniero sottoponendolo a perquisizione personale e veicolare.
Nel corso del controllo, il soggetto è stato trovato in possesso di complessivi 40 grammi di “hashish” e di 750 euro in banconote di vario taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio, nonché di un coltello multiuso, di un coltello da cucina e di una mannaia che teneva nascosti all’interno dell’autovettura, il tutto sottoposto a sequestro.
Terminato il controllo, lo straniero è stato condotto in caserma ed è stato dichiarato in arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida che si è conclusa ieri pomeriggio con la sottoposizione del soggetto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria tutti i giorni.

(Visitato 455 volte, 6 visite oggi)

Massarosa: furti in abitazione ed in attività, misura cautelare per 2 uomini

Finisce contro un albero dopo aver investito cinghiale, deceduto 45enne