VIAREGGIO. Renzo Pieraccini si dimette. Questa mattina (12 marzo) il consigliere del Pdl (membro anche della Fondazione Carnevale come vicepresidente) si è dimesso dal consiglio comunale, con dimissioni irrevocabili protocollate poco dopo mezzogiorno (12.40 per la precisione) in Municipio.

A questo punto vacilla la maggioranza di centrodestra del sindaco Luca Lunardini. Al posto di Pieraccini infatti potrebbe entrare in consiglio comunale Nino Sergiampietri di Vivere Viareggio, che però nei giorni scorsi aveva già annunciato che il suo unico obiettivo, se fosse entrato in consiglio comunale, sarebbe stato quello di far cadere la giunta Lunardini.

Che fare, quindi? Pare improbabile che la giunta faccia harakiri. Sono ore di trattative e incontri intensi in Municipio. Diverse le ipotesi che si potrebbero prospettare: la prima sarebbe un accordo della maggioranza in extremis con Sergiampietri.

Oppure un tentativo di recuperare i rapporti con Eugenio Vassalle, ormai nelle fila di Futuro e Libertà.

O, addirittura, una sorta di “governo tecnico” cercando in consiglio una maggioranza diversa dall’attuale, ad esempio coinvolgendo il Pd. Altrimenti, non essendoci tempi tecnici per poter indire elezioni in primavera, si andrebbe verso il commissariamento.

Una soluzione, quella del Commissario, che sicuramente non gioverebbe ai carristi, in attesa di questi famosi 200 mila euro che dovrebbero arrivare dal Comune.

Questa la lettera di dimissioni di Renzo Pieraccini. “Con la presente, a seguito della totale mancata corresponsione da parte dell’ente comunale dell’importo di 1 milione e 800mila euro alla Fondazione Carnevale, malgrado la manifestazione sia terminata e date le assenti notizie di una rapida e sollecita soluzione della problematica, sono a rassegnare le mie dimissioni da consigliere comunale a far data da oggi.

“Il tutto è avvenuto malgrado le ripetute e circostanziate assicurazioni da parte del sindaco e degli uffici preposti nonché dei miei solleciti personali a che ciò avvenisse nei tempi e nei modi contrattualmente previsti, denotando così una totale assenza di attenzione nei confronti del Carnevale al di là delle dichiarazioni di facciata.”

+ leggi anche: Vassalle (FLI) apre alla giunta tecnica

+ leggi anche: la reazione dei Giovani Democratici del Pd

(Visitato 44 volte, 1 visite oggi)

VIOLAZIONE DI DOMICILIO, DENUNCIATI TRE MINORENNI

CARNEVALE E PUCCINIANO, VERTICE IN COMUNE