VIAREGGIO. E al terzo tentativo Burlamacco ce la fece. Dopo che le due sfilate del Carnevale estivo in programma a giugno e luglio erano saltate, la parata di carri in notturna prevista per la vigilia di Ferragosto si svolgerà regolarmente, anche alla luce dell’apertura dei carristi verso la Fondazione Carnevale negli ultimi giorni.

Il programma. Sono tre i giganti di cartapesta che usciranno martedì 14 agosto per un evento che, a partire dalle 21, si svolgerà sul tradizionale circuito dei Viali a Mare e che sarà ad ingresso libero. Carichi di luci, maschere, movimenti e musica torneranno ad animarsi i carri di prima categoria “Phoenix” dei fratelli Bonetti, “2012: un solo futuro, il passato” di Massimo Breschi e il vincitore “Santo subito” di Gilbert Lebigre e Corinne Roger. A chiudere la sfilata sarà “Mondo Camper”, dipinto e attrezzato da Aldo Spoldi e commissionato dalla costituenda Accademia dello Scivolo. Per l’evento è stato realizzato un manifesto firmato da Carlo Bertacca.

Il percorso. Le costruzioni usciranno dalla Cittadella attorno alle 20,30. Percorrendo i viali Einaudi, Belluomini e Carducci arriveranno in piazza Mazzini attorno alle 23. Qui si svolgeranno le premiazioni dei vincitori. Una volta terminate, i carri rientreranno negli hangar attraverso lo stesso percorso dell’andata. In attesa dell’arrivo del carosello, sul Belvedere delle Maschere si alterneranno momenti di spettacolo e intrattenimento con sfilata di moda ed esibizioni di tango.

Gruppi in maschera. Ad arricchire il passaggio dei carri anche numerosi gruppi in maschera che si alterneranno con i figuranti dei carri per coinvolgere la folla attesa per l’evento e per offrire un assaggio del grande spettacolo, che ogni inverno il Carnevale di Viareggio offre, da ormai 140 anni. Per coinvolgere ancora di più i turisti dell’estate la Fondazione indirà un concorso per premiare il miglior gruppo in maschera.

Per l’iscrizione, che si può completare presso gli uffici della Fondazione Carnevale in piazza Mazzini, c’è tempo fino alle ore 12 del 13 agosto. Possono partecipare gruppi mascherati a tema di almeno 25 persone. In particolare l’invito a organizzare mascherate è rivolto agli stabilimenti balneari e alle altre strutture ricettive, che possono così coinvolgere la propria clientela in una serata all’insegna dello spettacolo e del divertimento.

La manifestazione, i cui costi sono interamente coperti da sponsorizzazioni, ha ottenuto il sostegno dei Maestri costruttori dei carri del Carnevale di Viareggio e delle categorie economiche cittadine, che si sono dette disponibili a organizzare tutte le iniziative possibili per la promozione dell’evento.

t-rex tirannosauro breschi carnevale 2012L’alzabandiera. Come ogni rituale carnevalesco richiede, anche il Carnevale estivo 2012 ha il suo vessillo e il momento dell’alzabandiera che si svolgerà domani (domenica 5 agosto) alle 11.30 in piazza Mazzini.

L’occasione per issare la bandiera del Carnevale estivo sarà il passaggio della “carovana” di imbarcazioni pavesate a festa per la manifestazione “Sulla rotta di Brunello”, organizzata dal Circolo Nautico La Madonnina per omaggiare la voce del Carnevale: Brunello Romani. Saranno gli squilli di tromba diffusi dal mare a dare il via all’alzabandiera.

“La grande notte di Carnevale sarà un’occasione di promozione dei corsi mascherati della prossima edizione”, dice Alessandro Santini, presidente della Fondazione Carnevale. “Un momento per far assaporare ai turisti dell’estate la bellezza dei giganti di cartapesta che solo i maestri costruttori di Viareggio sanno realizzare.

“Un grazie particolare va agli sponsor Oro Più e Ngm che coprono totalmente le spese di allestimento.”

A proposito di corsi mascherati, bocche cucite sulla dichiarazione del commissario prefettizio Domenico Mannino, secondo cui sia il Carnevale che il Festival Puccini sono due eventi da preservare. La notizia, tuttavia, non può che suscitare piacere.

Soprattutto, sembrerebbe smentire le previsioni sul futuro del Carnevale fatte da Santini stesso, il quale aveva sentenziato che non ci sarebbero stati corsi mascherati nel 2013 nel caso di arrivo del commissario prefettizio.

Mannino dovrà adesso esaminare i bilanci della Fondazione Carnevale e capire se, e dove, dovranno essere effettuati dei tagli. Ma l’intenzione di inserire il Carnevale nella lista delle “cose da salvare”, per citare una vecchia canzone di Egisto Malfatti, appare sicuramente un buon punto di partenza.

Leggi anche:
+ La replica dell’Assocostruttori

(Visitato 237 volte, 1 visite oggi)

MARIANI (PD) SUL FINANZIAMENTO AL PUCCINIANO: “LA CULTURA COME BIGLIETTO DA VISITA”

L’ASSOCARRISTI: “DIMOSTRARE A TUTTI L’IMPORTANZA DEL CARNEVALE PER LA CITTÀ”