VIAREGGIO. “Era inevitabile che si arrivasse a queste conclusioni. I retrocessi dalla prima categoria sono due: Alfredo Ricci e Gionata Francesconi. A quello che mi risulta, Ricci ha già effettuato da tempo il suo trasloco, da persona che porta il rispetto per i colleghi che devono affrontare la loro preparazione della costruzione per il 2013. Questo non è stato possibile con Gionata Francesconi, personaggio funambolico, ma con un animo unico.” A scriverlo è Antonio Vendettelli, ex consigliere d’amministrazione della Fondazione Carnevale.

In realtà, la vicenda degli spostamenti tra i vari hangar è ormai piuttosto chiara: è stata la Fondazione stessa ad inviare la lettera in cui si chiedeva di lasciar liberi i capannoni entro il 30 maggio, salvo poi adottare una proroga al 30 giugno e, successivamente, al 31 agosto. I motivi sono stati spiegati da Alessandro Santini, numero uno di Palazzo delle Muse: il trasferimento è stato ritardato a causa dell’incertezza politica che regnava in città, con la caduta del sindaco Luca Lunardini ed il conseguente commissariamento del Comune. Vicende, queste, che non hanno consentito alla Fondazione di estinguere il debito con i carristi relativo ai compensi del 2012 – pratica archiviata a fine agosto – e di conoscere l’entità del contributo del Comune al Carnevale per il prossimo anno.

“Domando a Stefano e Umberto Cinquini: si sono mai presentati all’hangar di Francesconi per sapere in quale data avrebbe lasciato libero lo spazio a loro necessario? Credo che Gionata avrebbe dato loro la data certa.” Domanda lecita, alla quale i due costruttori, se vorranno, potranno rispondere. Ma, come detto, sarebbe casomai spettato alla Fondazione Carnevale andare a bussare alle porte dell’hangar di Francesconi.

“Gionata non sta facendo il vostro bene, vi danneggia: questo è chiaro. Puntualmente vengono fatti i ricatti, siamo già in ritardo e se continua così piuttosto rinunciamo a fare il Carnevale”, prosegue Vendettelli. Che poi si domanda: “Ma qui si vuole ancora sparare sulla Fondazione e sul presidente Santini?

“Alessandro, visto che ti accusano di non far rispettare le regole, ti suggerisco di presentarti fra tre giorni con le forze dell’ordine per far sgomberare l’hangar di Francesconi. I signori carristi questo si aspettano: agisci per il bene del Carnevale, di Viareggio e dei viareggini”.

“D’altra parte, Radio Cittadella riporta la voce dei carristi: ‘Il Santini è intervenuto con i Carabinieri per controllare i camion che avevano caricato maschere destinate ad altri Carnevali, lo faccia anche adesso con Francesconi’.

“Mi auguro che Gionata dimostri di essere la persona che ho sempre stimato e che consegni le chiavi al presidente e, di conseguenza, ai fratelli Umberto e Stefano Cinquini.

“A giorni mi auguro di veder il lieto fine della telenovela Cinquini-Francesconi-Santini.

“Chi ha più cervello lo usi in questo caso.”

(Visitato 36 volte, 1 visite oggi)

CARTELLI ATTACCATI CON LO SCOTCH, UN BRUTTO SPETTACOLO IN PASSEGGIATA

RAPINA A MANO ARMATA AD UNA RICEVITORIA