dal nostro inviato

CARRARA. I cambi hanno fatto la differenza, anche stavolta. A ripresa inoltrata Cuoghi ha buttato nella mischia De Vena e Calamai: il primo fa sponda di testa per il secondo che, arrivando a rimorchio, infila Piscitelli in pieno recupero, col Viareggio che si porta nuovamente in vantaggio.

Le zebre sbancano Carrara (3-1), sfruttando una superiorità numerica durata più di mezz’ora – espulso il difensore Lanzoni tra i padroni di casa all’11’ del secondo tempo – e trovando due gol nel finale che sanciscono un successo alla fine meritato.

Non solo luci, però. Ci sono state anche diverse ombre, specie nella prima frazione di gioco, con il Viareggio che ha spesso lasciato il controllo della manovra alla Carrarese, correndo anche qualche rischio di troppo.

Maltese è il primo a provarci con un sinistro rasoterra (8′) che si spegne sul fondo, poi i marmiferi rispondono al 25′ con un’accelerazione di Mancuso, con Carnesalini bruciato nello scatto, ma la conclusione dell’attaccante ha trovato l’opposizione di Gazzoli.

Le fiammate del match arrivano però tutte nella ripresa, con la Carrarese che va vicina al gol con Pedrelli (diagonale a lato al 19′) e con il Viareggio che di contro ci prova con Magnaghi (sinistro di controbalzo sul fondo di Magnaghi al 23′, conclusione di Guerra deviata in angolo da Piscitelli al 29′ e salvataggio di Bregliano in extremis sullo stesso Magnaghi dopo che De Vena si era praticamente addormentato davanti al portiere avversario).

Il gol è nell’aria e arriva poco dopo, al 34′, con Gerevini che di sinistro fa secco Piscitelli su cross di Peverelli dalla destra. Il Viareggio ha però la colpa di complicarsi la vita, visto che proprio Peverelli atterra Malatesta in area, costringendo l’arbitro a decretare il rigore (il quarto contro i bianconeri in altrettante giornate di campionato), che Merini realizza.

Il vortice di emozioni non si placa e Cuoghi per vincere la partia inserisce Calamai, che segnerà la rete che risposta gli equilibri del match, sfruttando l’appoggio di testa di De Vena dopo l’iniziale cross di Carnesalini sul secondo palo.

Due minuti dopo (49′) arriva anche il tris: De Vena si invola verso la porta, ma è egoista e spara addosso a Piscitelli, la palla si impenna e Magnaghi di testa la spinge in rete per il 3-1 che regala alle zebre il primo successo lontano dai “Pini”.

Sul fronte Carrarese tira una brutta aria dopo la quarta sconfitta e la casella dei punti ancora vuota. E a vedere la classifica, col Viareggio che di punti ne ha 7, c’è quasi da stropicciarsi gli occhi, per una squadra che come obiettivo primario aveva e ha, tutt’ora, la salvezza.

CARRARESE-VIAREGGIO 1-3

CARRARESE (4-1-3-2): Piscitelli; Bregliano, Alcibiade, Lanzoni, Pedrelli; Pestrin; Orlandi (6′ st Merini), Belcastro (24′ st Corticchia), Juan Cruz; Malatesta, Mancuso (14′ st De Paola). (Cicioni, Ciciretti, Venitucci, Margiotta). All. Sabatini.

VIAREGGIO (3-5-2): Gazzoli; Carnesalini, Fiale, Sorbo; Pellegrini (18′ st Peverelli), Pizza, Maltese, Gerevini (45′ st Calamai), Guerra; Giovinco (26′ st De Vena), Magnaghi. (Furlan, Conson, Tomas, Sandrini). All. Cuoghi.

Arbitro: Aversano di Treviso. Assistenti: Caliari di Legnago e Rizzato di Rovigo.

Reti: 34′ st Gerevini, 36′ st Merini (rig), 47′ st Calamai, 49′ st Magnaghi.

Note: 800 spettatori. Espulso Lanzoni (Carrarese) all’11’ st. Ammoniti Malatesta (Carrarese), Sorbo, Fiale, Pellegrini, Gazzoli (Viareggio). Angoli 3-4. Recuperi 1′ pt, 5′ st.

Gabriele Noli

Leggi le pagelle di Carrarese-Viareggio
Leggi l’intervista a Gianmarco Gerevini
Leggi l’intervista a Matteo Calamai
Leggi l’intervista a Massimo Gazzoli
Leggi l’intervista a Stefano Cuoghi
Leggi l’articolo sulla festa dei tifosi bianconeri

(Visitato 41 volte, 1 visite oggi)

PROMOZIONE, VINCONO SERAVEZZA E REAL FORTE-QUERCETA

CALCIO, PRIMA DIVISIONE: LE PAGELLE DI CARRARESE-VIAREGGIO