Versilia, Balneazione

VERSILIA, BALNEAZIONE MESSA A REPENTAGLIO DAGLI ALLACCI ABUSIVI ALLE FOGNATURE. SCATTANO I CONTROLLI

(foto Andrea Zani)
(foto Andrea Zani)

PIETRASANTA. Si è svolto questa mattina (8 ott), nella Sala Consiliare del Comune di Pietrasanta, un incontro di aggiornamento sullo stato delle foci dei corsi d’acqua e delle acque di balneazione del litorale Versiliese.

La riunione di oggi ha fatto seguito a quelle tenutesi sull’argomento nei mesi di giugno, luglio ed agosto, al fine di verificare lo stato di attuazione della azioni in precedenza concordate e programmare le azioni future. Hanno partecipato Regione Toscana, Comuni di Pietrasanta, Camaiore, Viareggio e Forte dei Marmi, Capitaneria di Porto di Viareggio, Polizia Municipale, ARPAT, AIT 1, Gaia Spa e Consorzio di Bonifica Versilia –Massaciuccoli.

I rappresentanti dei Comuni hanno commentato insieme ad Arpat i risultati dei campionamenti effettuati a cadenza periodica durante tutto il periodo estivo in particolare su Burlamacca, Abate, Fiumetto, Motrone e Tonfano, evidenziando per ciascuno di essi le maggiori criticità.

Le analisi, nel complesso soddisfacenti anche grazie all’eliminazione di alcune situazioni irregolari emerse nel corso dei controlli fino ad oggi eseguiti, hanno tuttavia evidenziato un fattor comune, ovvero il  peggioramento di alcuni parametri nei giorni successivi a giornate di pioggia intensa (per fortuna limitate nel corso dell’estate appena trascorsa).

Quanto sopra fa presupporre possibili infiltrazioni nella linea fognaria di raccolta delle acque bianche (piovane) anche di acque reflue urbane di altra natura, principalmente scarichi domestici, fenomeno che pare accentuarsi nelle zone cittadine ancora sprovviste di rete fognaria per le acque nere. Proprio in questo senso va la proposta avanzata dall’assessore all’ambiente Davide Dalle Mura di cui VersiliaToday ha parlato qualche giorno fa relativa al Comune di Camaiore, con la mega-sonda per le fognature.

In attesa di soluzioni tecnico-amministrative per l’estensione della rete fognaria nera alle suddette aree urbane, di concerto con Gaia Spa e AIT 1, gli uffici tecnici dei 4 Comuni interessati si

(foto Andrea Zani)
(foto Andrea Zani)

sono attivati nei mesi scorsi inviando ai cittadini delle abitazioni frontiste i punti dei canali con le maggiori criticità, comunicazioni di avvio di procedimento amministrativo tese ad acquisire la documentazione inerente il sistema fognario di acque nere posseduto nonchè l’attestazione degli interventi di auto-spurgo di pozzi e/o fosse biologiche recentemente effettuati, al fine di eseguire le opportune verifiche e scoprire eventuali allacci abusivi alla linea fognaria bianca.

Tali procedimenti amministrativi continueranno nei prossimi giorni, estendendosi ad altre zone. Nel corso della riunione si sono inoltre raccolte osservazioni per proseguire l’efficace campagna di monitoraggio fino ad oggi eseguita, in modo da giungere all’inizio della stagione estiva 2013 con una situazione aggiornata che consenta di porre in essere le misure necessarie a scongiurare  problematiche per le acque di balneazione e conseguenti divieti.

La Capitaneria di porto-Guardia Costiera, fin dall’episodio della moria dei pesci che ha interessato il canale Burlamacca e la darsena portuale di Viareggio nel mese di marzo 2012, ha posto in essere una serie di attività di accertamento e controllo, riferendo costantemente gli esiti delle stesse anche alla Prefettura di Lucca.

Per questo, il predetto Ente, nel mese di giugno ha affidato all’Autorità Marittima il coordinamento delle attività di vigilanza sulla situazione dei vari corsi d’acqua interni in grado di arrecare nocumento al delicato eco sistema marino Versiliese, il tutto in perfetta sinergia con le varie Civiche Amministrazioni – in particolare quella di Pietrasanta – i Corpi di Polizia Municipale e Provinciale, tutti gli intervenuti alla riunione odierna ed il Corpo Forestale dello Stato.

La Guardia Costiera rimarca quindi l’importanza di incontri come quello odierno, nella certezza che anche la collettività sarà maggiormente sensibilizzata verso le tematiche ambientali. L’importanza della riunione è stata sottolineata anche dall’Assessore all’ambiente del Comune di Pietrasanta, Italo VITI, che ha ospitato l’evento, peraltro voluto dal Settore Tutela e Gestione delle Risorse Idriche della Regione Toscana.

(Visitato 157 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 08-10-2012 16:29