Viareggio sfortunato e sbadato. Il Prato ringrazia e porta via i tre punti - Calcio, Sport, Top news, Viareggio Versiliatoday.it

Viareggio sfortunato e sbadato. Il Prato ringrazia e porta via i tre punti

VIAREGGIO. Non è colpa soltanto degli episodi. Sarebbe ingiusto e riduttivo. Quindici anni dopo l’ultima volta, il Prato viola i “Pini” 2-0, sfruttando gli ampi spazi che un Viareggio molle e sbadato ha concesso, soprattutto nella ripresa. È vero che anche stavolta la buona sorte ha voltato le spalle alle zebre (palo di De Vena in spaccata), ma le due reti dei lanieri non concedono alibi di alcun tipo.

Miggiano, a sorpresa, schiera una formazione a trazione anteriore, con Benedetti nell’inedito ruolo di mezz’ala e con De Vena promosso titolare a fianco di Romeo. Gli effetti non sono quelli sperati: squadra lunga, che preferisci i lanci lunghi ai fraseggi rasoterra e carichi di lavoro raddoppiati per Pizza e Della Latta. Il Prato capisce che quando attacca può far male, soprattutto sulla destra, con un ispirato Grifoni. Per Lamorte, invece, non c’è proprio pace: un infortunio alla spalla lo costringe ad uscire dopo venti minuti.

Il primo tempo è tedioso e privo di grandi occasioni: qualche tiro da fuori e nulla più. Romeo si dà un gran da fare, ma come al solito di palle gol nitide a disposizione non ne ha. Nel primo quarto d’ora della ripresa, ecco gli episodi che decidono la gara: Pizza calcia dalla destra, De Vena si avventa sul pallone, ma centra il palo. Il baricentro delle zebre è alto. Decisamente troppo. Ed il Prato colpisce: Grifoni divora la fascia, mette in mezzo, De Agostini taglia da sinistra e deposita a rete, indisturbato. Tutto troppo facile.

Dovrebbe esserci la veemente reazione del Viareggio. Ed invece no. Il Prato addormenta la gara, controlla le operazioni con estrema facilità e punisce di nuovo al 25′, quando Della Latta perde ingenuamente palla a metà campo, con Serrotti che pesca Lanini in profondità per la rete del 2-0, con Gazzoli aggirato senza difficoltà.

Il Viareggio è spento, non ha nelle gambe il guizzo necessario per tenere viva la speranza, nonostante gli ingressi di Ferrari e Gemignani. La favola del Prato continua. L’incubo delle zebre – ancora a secco di vittorie – anche.

VIAREGGIO-PRATO 0-2

VIAREGGIO (4-4-2): Gazzoli; Celiento, Lamorte (20′ pt Falasco), Conson, Peverelli; Della Latta (28′ st Gemignani), Pizza, Benedetti; Vannucchi; De Vena (22′ st Ferrari), Romeo. (Fontanelli, Giannelli, Marongiu, Rosafio). All. Miggiano.

PRATO (4-2-3-1): Brunelli; Bagnai, Ghinassi, Malomo (38′ st Lamma), De Agostini; Roman, Cavagna; Grifoni, Silva Reis (33′ st Tiboni), Serrotti; Lanini. (Layeni, Saitta, Corvesi, Papini, Benedetti). All. Esposito.

Arbitro: Aversano di Treviso.

Reti: 12′ st De Agostini, 25′ st Lanini.

Note: 600 spettatori circa. Ammoniti Peverelli, Celiento, Pizza, Ferrari (Viareggio), Malomo (Prato). Angoli 6-4. Recuperi 2′ pt, 4′ st.

Leggi le pagelle di Viareggio-Prato
Leggi l’intervista a Roberto Miggiano
Leggi l’intervista a Samuele Pizza
Leggi l’intervista a Vincenzo Esposito
Leggi l’intervista a Ighli Vannucchi
Leggi l’intervista a Massimo Gazzoli
Leggi l’intervista a Eric Lanini

Guarda la fotogallery di Viareggio-Prato

(Visitato 35 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 27-10-2013 17:21