VIAREGGIO. “La lista civica Viva Viareggio Viva, rappresentata in consiglio comunale da Beppe Vannucchi e Luigi Troiso, desidera fare alcune precisazioni riguardo alla situazione politica che si è determinata in queste ultime settimane.” Lo scrive il consiglio direttivo della lista stessa in una nota.

“Ribadendo la sua fiducia al sindaco Leonardo Betti, di cui ha condiviso il programma, la lista non ha ‘gridato allo scandalo’ per la sostituzione dell’assessore Alessandro Augier, facente parte della lista. Come principio generale, la squadra di governo viene scelta dal primo cittadino che ha facoltà di sostituirla come e quando vuole, e, senza nulla togliere alle competenze e alla professionalità di Augier nel settore turismo, l’assessore agiva in maniera totalmente autonoma, non confrontandosi con la lista.

“Pur essendo stato richiamato più volte in tal senso, la sua risposta era stata ‘Io devo rendere conto al sindaco, non a voi, di quello che faccio e non faccio’. Oltre a ciò, soprattutto nel settore commercio e porto, non si erano viste azioni concrete e incisive che invece la città sta aspettando. Dunque, come già scritto, pur essendo dispiaciuti dal punto di vista umano, per la sostituzione repentina, avere un atteggiamento diverso da quello che abbiamo avuto sarebbe stato improprio e pretestuoso.

“Non potevamo condividere perciò, e non lo abbiamo fatto, l’atteggiamento di Sel, forza politica con la quale abbiamo avuto in questi mesi un confronto costruttivo. Abbiamo partecipato alle riunioni indette per verificare il programma, seguendo i punti che Sel aveva evidenziato, e sinceramente siamo sorpresi e dispiaciuti che la verifica si sia conclusa prima del tempo stabilito con l’uscita dei due consiglieri comunali dalla maggioranza.

“Non vorremmo che sulla decisione di Sel a livello locale avesse pesato troppo la posizione del partito a livello nazionale e che dopo una campagna elettorale concorde, un programma elaborato insieme senza significative divergenze, avessero prevalso una logica di rivalsa , comprensibile dal punto di vista umano, ma deleteria per una visione di insieme. Non abbiamo compreso infatti l’atteggiamento dei due consiglieri comunali che non hanno ratificato l’ingresso in Consiglio di nuovi consiglieri secondo la graduatoria di lista, atto dovuto e mai verificatosi a memoria nella storia cittadina, né la loro uscita dall’aula quando si è dovuto votare per la presidenza del consiglio. In ogni caso speriamo che non si irrigidiscano in posizioni partitiche e che possano di nuovo collaborare all’amministrazione cittadina con la loro forza giovane e propositiva.

“Auspichiamo che il confronto del sindaco con i cittadini, che si terrà lunedì 3 marzo alle 18, possa essere un momento costruttivo per fare il punto della situazione, con tutti i problemi aperti, e le possibili strategie per affrontarli e non si trasformi in un puro scontro tra ‘claque’, cosa che non gioverebbe a nessuno, prima di tutto alla città.

“Ribadiamo infine che come lista civica, siamo un movimento politico del ‘fare’. Quello che vogliamo vedere sono azioni concrete. Anche piccole, ma possibili. Siamo convinti che ci voglia tempo, che ci vogliano energie, idee e collaborazione. Non ci interessano le logiche spartitorie. Ci interessa invece che l’azione amministrativa sia efficace e trasparente. E vigileremo in tal senso.”

(Visitato 55 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alessandro augier giunta betti viareggio viva viareggio viva

ultimo aggiornamento: 03-03-2014


“Betti deve dimettersi e Rifondazione Comunista deve smettere di sostenerlo per convenienza”

“Il Comune non dimentichi di fare la prevenzione anti-zanzare con largo anticipo”