MASSAROSA. “Caro Samuele, anche a te allego la documentazione dei bandi (in basso, ndr) per l’assegnazione dei terreni agricoli a chiunque ne faccia richiesta. Li ho scaricati dal sito del Comune, forse io ho la tecnologia giusta. Già nel 2009 le tecnologie che tu citi erano già attuabili, magari alcuni membri autorevoli del tuo staff spiegheranno perché certe applicazioni non sono state utilizzate prima. Non vorrai mica insinuare che la persona che ci lavorava non era competente o non dedicava assai tempo alla cosa?”.

Così il sindaco e candidato sindaco Franco Mungai risponde alle parole del Movimento Cinque Stelle. “Tornando ai bandi – prosegue Mungai – sono tre: Cessione o affitto da parte del Comune di terreni agricoli di sua proprietà; Cessione o messa a disposizione da parte dei privati al Comune di terreni da destinare agli “orti-oliveti privati”;  Assegnazione  da parte dell’Ente di piccoli lotti di terreno per realizzare gli orti “orti-oliveti privati””

“Il vostro problema, caro Samuele che ne volete fare solo una questione di paternità – che tra l’altro non avete – ma soprattutto così come dimostrate a livello nazionale, non siete per niente favorevoli alla discussione. Il Noi o loro, non è un concetto che accetto. Il Nostro Noi era fatto da un consiglio comunale dove coloro che il signor Montalto rappresenta si sono presentati a poco più della metà delle riunioni. Per amministrare bene un comune c’è bisogno anche di un’opposizione forte e costruttiva. Con quale coraggio gli stessi assenteisti si ripresentano oggi? Per questo mi auguro che tu possa diventare consigliere comunale così da aiutarmi in maniera costruttiva nell’azione amministrativa. Capisco i toni da campagna elettorale, ma non so se vi siete resi conto che il governo centrale ha fatto un taglio di circa 5 milioni di euro ai trasferimenti al comune. Il 25% circa del valore del bilancio e quindi per fare certe cose tutti i tempi si sono dilatati. Se non avessi usato oltre 700.000 euro in favore degli sgravi sulle tariffe avrei potuto cambiare un po’ più di lampadine. L’azione di sostituzione dell’illuminazione pubblica procede ogni qualvolta vadano sostituiti dei pali e realizzati nuovi tratti perché, caro Samuele, tutto ha un costo. Estendere il porta a porta a tutto il territorio costa oltre 3000.000 di euro, mettere le tesserine magnetiche, come vuole l’altro candidato, infinitamente di più.
Voi siete svincolati dalla realtà e completamente estranei alla quadratura dei conti”.

“In merito al PD, mi risulta che tu sia stato un Renziano della prima ora, forse non sei riuscito ad emergere dove la politica democratica e la volontà di fare amministrazione senza proclami ha la priorità?
Io non sono del PD, sono il fondatore di Noi per Massarosa, lista civica di centro che ha accolto oggi molti degli orfani di Amici per Massarosa che non si ritrovano esplicitamente in nessuna linea di partito e tanto meno in un centro destra frazionato e in mano ai personalismi deoi soliti noti. Queste persone che vengono tutte dalla società civile e dal mondo del volontariato vogliono fare una politica “per” e mai contro e quindi non voteranno per te.
Sono anche il sindaco del PD e di Sinistra Comune, due grosse realtà che a livello comunale hanno saputo dare vita ad una compagine unita, corretta e che facesse il bene della comunità. Un’amministrazione, altro primato, che non ha mai avuto divisioni o rimpasti di giunta. Caro Samule, spero di vederti in Comune”.

SCARICA I BANDI:

– Bando regolarizzazione terreni

– Bando messa a disposizione dei terreni

– Bando assegnazione aree

(Visitato 56 volte, 1 visite oggi)
TAG:
elezioni marsili massarosa Massarosa Speciale Elezioni 2014 mungai

ultimo aggiornamento: 22-05-2014


Elezioni Massarosa, Coldiretti propone 4 obiettivi per l’agricoltura

Amministrative 2014. Tutti i nomi dei candidati a Massarosa e a Stazzema