Elezioni Europee 2014, boom del Pd a Viareggio rispetto alle amministrative di un anno fa - Politica, Politica Viareggio Versiliatoday.it

Elezioni Europee 2014, boom del Pd a Viareggio rispetto alle amministrative di un anno fa

VIAREGGIO. Il Pd aumenta sensibilmente il proprio numero di voti, il Movimento 5 Stelle rimane più arretrato ma è comunque in crescita: è questo lo scenario politico a Viareggio all’indomani delle elezioni europee rispetto ai risultati delle amministrative di un anno fa.

L’affluenza alle urne è rimasta praticamente la stessa: era 52,73% al primo turno lo scorso maggio, si attesta sul 53,74% alla tornata elettorale per il rinnovo del Parlamento europeo. Con la differenza che, nel primo caso, si poteva votare sia la domenica che il lunedì mattina.

Il Pd è la forza politica che più di tutte ha fatto progressi: i 13.004 voti superano abbondantemente il dato delle amministrative (5.885, pari al 24,91%) e persino quello delle elezioni politiche di poco più di un anno fa (9.986 voti al Senato e 10.086 alla Camera, dove fu la seconda lista in termini di preferenze dietro il Movimento 5 Stelle). E molti già si domandano: sarà stato l’effetto Renzi a trainare il partito, oppure l’operato della giunta guidata dal sindaco Leonardo Betti è riuscita in questi undici mesi di legislatura a convincere molti indecisi?

Se a livello nazionale il Movimento 5 Stelle retrocede rispetto al brillante risultato delle elezioni politiche, a Viareggio i grillini registrano un aumento di voti negli ultimi dodici mesi. O meglio: quando si votò per il rinnovo di Camera e Senato il movimento raccolse rispettivamente 10.814 e 9.563 preferenze, molte di più rispetto ai 5.478 guadagnati alle elezioni europee. Che, però, sono quasi il doppio rispetto al dato delle amministrative, dove la lista che presentava Maximiliano Bertoni come candidato sindaco si fermò a quota 2.981.

Un discorso a parte lo merita certamente il centrodestra, dove il Pdl si è scisso in Forza Italia e Nuovo Centro Destra: il vecchio partito raccolse più di 8mila voti sia alla Camera che al Senato alle elezioni politiche, mentre al primo turno delle amministrative non andò oltre i 3.981 voti pari al 16,85%. Alle europee i viareggini hanno preferito Berlusconi ad Alfano: Forza Italia infatti chiude con 4.206 voti (pari al 15,50%) superando addirittura il dato del Pdl alle comunali, il Nuovo Centro Destra deve accontentarsi dell’1,99% con 541 voti.

(Visitato 20 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 26-05-2014 12:45