“Il recente grave fatto accaduto all’ospedale Versilia-afferma Elisa Montemagni, Consigliere regionale della Lega Nord-dove un extracomunitario ha creato scompiglio all’interno del nosocomio, testimonia ancora di più la necessità che, nell’ambito delle strutture sanitarie, vi sia una presenza fissa delle Forze dell’Ordine.” “E’ fondamentale-prosegue il Consigliere-garantire la massima sicurezza sia ai pazienti che agli operatori per consentire che la fondamentale attività sanitaria possa svolgersi nella più completa normalità; quanto successo nell’ospedale versiliese è assolutamente deplorevole e sintomatico di come, chiunque, possa facilmente attentare alla vita altrui in un luogo dove le persone vanno, viceversa, per curarsi.” “E’ inammissibile, infatti-sottolinea l’esponente leghista-che gli organi regionali ed il Ministero dell’Interno non riflettano attentamente sulla gravità di episodi come quello capitato al Versilia”. “Proprio per tale motivo-precisa la rappresentante del Carroccio-la Lega Nord ha presentato, mesi fa, una specifica mozione affinchè il Presidente Rossi si attivi presso il dicastero degli Interni, alfine di organizzare una presenza più puntuale delle Forze di polizia all’interno dei vari nosocomi toscani.” “I cittadini-conclude Elisa Montemagni-devono poter vivere la loro esperienza ospedaliera, già di per se ovviamente non serena, sapendo di non dover andare incontro ad ulteriori disagi, creati da improvvisi atti criminali; parimenti, anche i medici ed i paramedici, già alle prese con rilevanti problematiche operative, devono poter svolgere tranquillamente il loro delicato compito assistenziale.”

(Visitato 93 volte, 1 visite oggi)
TAG:
aggressione asl 12 elisa montemagni lega nord ospedali pronto soccorso

ultimo aggiornamento: 24-05-2016


“Sì ai carrellati per il porta a porta come a Lido”

“No al nuovo supermercato”, proteste dei commercianti di Camaiore