Lucido, pacato e sereno. E’ questo quello che trasmette all’esterno Andrea Masini il giorno dopo il fantastico successo della sua squadra a Montichiari e la conseguente promozione in Serie A. Felice ma senza perdere la calma e lo sguardo già rivolto al futuro prossimo.

Niente trionfalismi, insomma, anche se Masini ne avrebbe pieno diritto.

La sua squadra ha appena concluso una stagione che tra campionato e Coppa l’ha vista andare in campo 30 volte ed uscirne vincitrice in ben 29 occasioni. Ma ecco le parole del coach massese il giorno dopo la fantastica vittoria di Montichiari.

Stagione incredibile?
“Una stagione perfetta in cui abbiamo vinto tutte le gare ed abbiamo raggiunto un obbiettivo importante. E’ una stagione e sono risultati che ci danno soddisfazione immensa e che penso facciano molto bene anche all’autostima di tutti noi. Sapevamo quale era il nostro livello e quali erano i nostri obbiettivi ma tra la consapevolezza e poi la realtà sul campo c’è sempre una bella differenza”.

Quanto è stato importante vincere gara uno nella serie di finale?
“Fondamentale. Come avevo detto anche alla vigilia della serie di finale, arrivavamo a quella gara dopo tre settimane di stop e senza ritmo gara. Perderla forse non avrebbe pregiudicato la vittoria finale ma certo avrebbe reso tutto più complicato, togliendo magari qualche sicurezza a noi e, al contrario, regalando forze e convinzione alla Lorini”.

Prova ne sia che in gara due Massa è apparsa molto più sciolta e libera, anche di testa.
“Gara uno ci aveva ridato ritmo gara, ci aveva sbloccati. Abbiamo giocato bene con maggiore fiducia e consapevolezza rispetto alla prima gara di finale”.

Grande Massa anche perché davanti avete trovato un Montichiari a cui non può non andare l’applauso di tutti gli appassionati e tifosi per come ha saputo giocarsi la serie finale. La Lorini non ha mai mollato, fino all’ultimo pallone.

“Sono stati bravissimi. Hanno lottato su ogni palla e fino all’ultimo pallone ci sono rimasti attaccati senza mollare. Hanno giocato un gran play off ed una grande serie di finale. I valori erano diversi e questo alla fine ha prevalso ma Montichiari è stata bravissima a mettere in discussione tali valori con il carattere e la voglia di lottare”.

So che è prematuro ma guardando avanti pensi che questo gruppo rappresenti già una buona base di partenza per la Serie A?
“Tecnicamente e caratterialmente questa è già una squadra di categoria superiore. Lo dicevano tutti alla vigilia e lo ha confermato il campo. Certo la prossima stagione non sarà facile come tutto sommato è stata la regular season di quest’anno ma, ripeto, questo gruppo ha qualità caratteriali e fisiche molto importanti”.

Quando inizierete a programmare la prossima stagione?
“Oggi ci godiamo la vittoria ma da domani siamo già sul pezzo. La Serie A non ci concede molto tempo. Abbiamo tempi stretti per programmare e per muoverci sul mercato e quindi fin da domani lavoreremo sui programmi per la prossima stagione”.

(Visitato 122 volte, 1 visite oggi)

Pallavolo Massa in Serie A, il presidente Vullo: “Felicemente frastornato”

Torneo di beach volley “Oltre le Dune”: divertimento per tutti