Repubblica Viareggina segue con attenzione e vivo interesse il progetto politico di Potere al Popolo.

Seguire con attenzione ed interesse vuol dire partecipare, portare il proprio contributo in modo costruttivo e mettere in comune le proprie pratiche ed esperienze, talvolta anche gli errori.

Partecipare, non vuol dire solo esprimere la propria opinione, ma anche criticare e dissentire dalle altre opinioni, ma soprattutto vuol dire mettere in discussione se stessi al fine di compiere un pezzo di strada tutti insieme. Pensiamo che questo debba essere lo spirito e l’approccio giusto, con cui un’organizzazione politica si avvicini ad altre soggettività o a singoli compagni/e. Compiere un pezzo di strada insieme, in modo unitario, è sicuramente faticoso, ma allo stesso tempo anche avvincente; ogni passo deve essere ben calibrato e scevro da personalismi ed egoismi. Spesso ci può passare per la testa, ed è normale che sia, “ma chi ce lo fa fare” ed intraprendere altre vie, nell’immediato più facili, ma che alla lunga risulteranno sicuramente perdenti o riduttive. Spesso è necessario fermarsi, riflettere e talvolta fare anche dei passi indietro, per aspettare qualcuno che si è attardato, ma sempre ben consapevoli di quale debba essere la strada da percorrere tutti insieme.

Repubblica Viareggina è ben consapevole di questa prassi, perché tale pratica è nel proprio dna, non sempre vi è riuscita al meglio ma anche questo è consapevolezza; Repubblica Viareggina pensa -anche- che un progetto ambizioso non possa ridursi ad una scadenza elettorale, seppur importante, bensì alzare l’asticella e gettare il cuore e la testa oltre l’ostacolo deve essere l’impegno di tutti/e.

Forse è semplicemente il compito che i tempi ci richiedono, ben consapevoli che saremo insufficienti ed inadeguati, sicuramente in ritardo.

Repubblica Viareggina auspica che questo percorso esca dalle logiche, ormai svilenti e ridotte a macchietta, di partitini o gruppuscoli autoreferenziali, bensì vengano valorizzati volti nuovi di donne e uomini, lavoratori e lavoratrici, precari e disoccupati che siano espressione di lotte e radicamento sul proprio territorio. Solo seminando con ostinazione e pervicacia potremo costruire qualcosa di duraturo e proficuo domani e fare tutti insieme un passo avanti contro il grande nemico comune: il capitalismo!!!

Repubblica Viareggina per i beni comuni

(Visitato 122 volte, 1 visite oggi)