Il personale della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Viareggio ha tratto in arresto un giovane cittadino marocchino, H. J. del 1995, per il reato di rapina aggravata.

L’attivazione del sistema d’allarme dello stabilimento balneare “Bagno Teresa” nella darsena viareggina veniva segnalato alla sala operativa del 113 e immediatamente il personale in servizio di volante si portava sul posto per effettuare gli accertamenti del caso.

Gli agenti decidevano così di entrare ed effettuare una perlustrazione dei locali ma durante il controllo, notavano nella penombra un uomo che si avvicinava loro, apparentemente con intenzioni amichevoli.

Giunti a ristretta vicinanza, gli operatori decidevano di procedere al controllo del soggetto, il quale per pronta risposta estraeva una pistola, soltanto successivamente accertatasi essere arma ad aria compressa, e la puntava contro uno degli agenti minacciando di sparare.

Ne nasceva immediatamente una colluttazione durata diversi minuti, durante la quale l’uomo tentava più volte invano di estrarre le pistole di ordinanza dalle fondine dei degli operatori.

Con non poca difficoltà, infine, gli operatori riuscivano ad immobilizzare il soggetto e ad ammanettarlo. L’uomo aveva con sé una borsa di plastica bianca con all’interno diversi oggetti precedentemente trafugati dal ristorante del bagno, dopo essersi introdotto all’interno dello stesso forzando una delle finestre.

(Visitato 2.911 volte, 1 visite oggi)