Non rispetta la misura cautelare dell’obbligo di dimora, i carabinieri lo riportano in carcere.

E' ritenuto responsabile di alcuni incendi avvenuti ai danni di alcune autovetture nel febbraio scorso

Non rispetta la misura cautelare dell’obbligo di dimora, i carabinieri lo riportano in carcere.

Era sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Viareggio con la prescrizione di permare dalle 20.00 alle 08.00 di ogni giorno nella propria abitazione ma in più occasioni non ha rispettato l’obbligo.

Infatti, i carabinieri, nel corso dei previsti controlli ai soggetti sottoposti a misure cautelari, riscontravano che l’Alimanovic, in più occasioni, non rispettava le prescrizioni impostegli dalla misura cautelare dell’obbligo di dimora, non facendosi trovare nell’abitazione.

Per questo motivo il g.i.p. del tribunale di Lucca ha emesso nei confronti di Alimanovic Zevko, classe ’95, un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare , disponendo  la custodia in carcere.

Il giovane infatti era già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora con prescrizioni a seguito del suo arresto, lo scorso 22 maggio, per i reati di tentata rapina impropria e lesioni aggravate, commessi ai danni di un circolo sportivo in via buonarroti.

Lo stesso soggetto è ritenuto responsabile di alcuni incendi avvenuti ai danni di alcune autovetture nel febbraio scorso.

Nella giornata di ieri, i carabinieri hanno rintracciato il soggetto e, in ottemperanza all’ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dal tribunale di lucca, lo hanno condotto presso la casa circondariale di lucca.

Aggiornato il: 12-08-2019 18:27