CARNEVALE, SI ATTENDONO I TRASLOCHI DAGLI HANGAR. E I CONTI DELLA FONDAZIONE - Carnevale di Viareggio, Top news Versiliatoday.it

CARNEVALE, SI ATTENDONO I TRASLOCHI DAGLI HANGAR. E I CONTI DELLA FONDAZIONE

Foto Simone Pierotti

VIAREGGIO. È ormai una costante degli ultimi anni: a cavallo dei mesi di agosto e settembre si decidono le sorti del Carnevale. Mancano meno di cinque mesi alla data del primo corso mascherato (27 gennaio), il tempo stringe e c’è qualcuno che aspetta – nella fattispecie il commissario prefettizio Domenico Mannino ed i carristi.

Mannino è, di fatto, colui che deciderà le sorti della manifestazione. Ma ancora non è stato messo nelle condizioni di farlo. Al momento, infatti, non ha ancora visto i conti della Fondazione Carnevale, elemento indispensabile per capire se il contributo che il Comune di Viareggio versa annualmente nelle casse di Burlamacco sarà ancora di un milione e 800mila euro. “Probabilmente andremo sotto”, annuncia Mannino. Di quanto, però, non è dato saperlo.

“E come faccio? Se prima non vedo il bilancio della Fondazione Carnevale, se prima non capisco quanta disponibilità economica abbia, come faccio a quantificare il contributo da destinare alla manifestazione?

“Il Comune verrà certamente in aiuto di una manifestazione che, come avevo già detto, va preservata in ogni modo. Ma si deve abbandonare l’idea che il Comune sia come un bancomat da cui prelevare quando mancano i soldi. La Fondazione Carnevale ha un suo organo di gestione di cui deve rendere conto e, proprio perché è una Fondazione, un patrimonio da cui attingere.

“Ho già avuto modo di incontrare il presidente Alessandro Santini ma aspetto ancora la documentazione. La settimana prossima, poi, dovrei riuscire a riceverlo.” Da Palazzo delle Muse giunge la voce che tutto quanto richiesto sarà inviato domani mattina.

Il commissario prefettizio, poi, apre alla richiesta di incontro da parte dei carristi. “Certo, riceverò anche loro. Ma pure in questo caso andremo alla prossima settimana: quella in corso è già ricca di appuntamenti.”

A proposito di carristi: la buona notizia è che è stato finalmente saldato da parte della Fondazione Carnevale il debito sui compensi per la realizzazione di carri e mascherate, che ammontava a 150mila euro. Il ritardo aveva portato i maghi della cartapesta a disertare la serata delle premiazioni la scorsa primavera e a far saltare le serate di giugno e luglio del Carnevale estivo.

Eppure, c’è ancora chi aspetta. Si tratta di quei costruttori che non hanno ancora completato il trasloco dagli hangar, inizialmente previsto per il 30 maggio, in virtù degli avanzamenti e delle retrocessioni sanciti dai verdetti di qualche mese fa.

Il presidente Santini aveva parlato di proroga al 30 di agosto, cioè domani, alla luce delle varie vicissitudini del Comune di Viareggio. E cioè le dimissioni di Luca Lunardini dalla carica di sindaco ed il seguente commissariamento.

I carristi interessati – i fratelli Umberto e Stefano Cinquini, promossi dalla seconda categoria, e Gionata Francesconi, retrocesso dai carri grandi – hanno ricevuto una lettera in cui viene chiesto loro di collocare le rispettive carrette fuori del loro hangar. Il trasloco vero e proprio dovrebbe però avvenire martedì prossimo, dopo la seduta del consiglio d’amministrazione della Fondazione che si riunirà il giorno prima: i fratelli Cinquini occuperanno il baraccone di Francesconi che, invece, andrà dove finora hanno dimorato i campioni della seconda categoria. Frattanto alcune maschere del carro dei Cinquini hanno letteralmente invaso il profilo Facebook del presidente Santini di ripetuti inviti a velocizzare la pratica.

Frattanto arriva una nota da parte dell’Assocarristi: “Ancora una volta rimaniamo allibiti dalla lentezza con cui la Fondazione Carnevale risponde alle richiesta del commissario prefettizio di consegnargli i bilanci e tutto quello che serve per fare chiarezza nei conti del Carnevale”, si legge.

“Un incontro con il commissario prefettizio, e due o tre con il sub-commissario, da parte del presidente Alessandro Santini e, incredibilmente, nessun documento consegnato.

“Invitiamo inoltre la Fondazione Carnevale ad iniziare una serie serrata di incontri per definire il nuovo bando di concorso per il 2013 che è indispensabile per giustificare una qualsiasi richiesta di contributo.”

Ascolta l’intervento di Mannino sul Carnevale

(Visitato 55 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 29-08-2012 20:36