Il Viareggio mostra segnali di ripresa: pari a reti bianche contro un Frosinone sprecone - Calcio, Sport, Top news, Viareggio Versiliatoday.it

Il Viareggio mostra segnali di ripresa: pari a reti bianche contro un Frosinone sprecone

VIAREGGIO. È un punto da non disprezzare. La porta è rimasta inviolata per la prima volta in stagione, in difesa c’è stata più attenzione ed anche le trame offensive, anche se ancora a tratti, sono state efficaci. Ed anche l’elemento fortuna ci ha messo del suo. Il Viareggio annulla il Frosinone, costringendolo allo 0-0 in un match finito in nove dai ciociari (rosso per Frabotta e Blanchard).

L’appuntamento con la prima vittoria in campionato è rimandato per l’ennesima volta, ma il pari conquistato contro una delle corazzate del girone restituisce fiducia e consapevolezza alle zebre. Vero che il Frosinone ha avuto tre occasioni nitidissime per sbloccare il risultato: un rigore in movimento sparato fuori da Frara, un tiro di Aurelio salvato sulla linea, di tacco, da Lamorte ed il palo di Ciofani.

Peverelli e Falasco hanno il loro bel da fare con Soddimo e Aurelio: in qualche frangente soffrono, ma in generale se la cavano con abilità e mestiere. Ancora meglio fanno Conson e Lamorte, che a turno limitano Ciofani e spazzano l’area quando la situazione si fa pericolosa. A centrocampo il ritorno di Pizza si rivela prezioso, perché il capitano, dopo un periodo di assenza, torna a ridare ossigeno a tutto il reparto, ben coadiuvato da Della Latta. Là davanti Romeo lotta e fa a sportellate, provando a liberare spazi per Benedetti, oggi più defilato del solito.

Il Frosinone ha colpa di essere troppo sprecone, ma non rinuncia ad attaccare pure quando rimane in dieci per l’espulsione di un ingenuo Frabotta. Il Viareggio non approfitta della superiorità numerica, si fa vivo in avanti con Pizza – vicino al gol pure nel primo tempo – e con Ferrari, entrato al posto di Gemignani.

Nel finale, con l’ingresso di Rosafio, i bianconeri alzano il baricentro, gettando però le ortiche i contropiedi concessi da un Frosinone che perde Blanchard nel recupero (espulso per una testata). Un punto conquistato con carattere e organizzazione. Questo Viareggio non farà ancora stropicciare gli occhi ai propri tifosi, ma adesso sembra aver trovato la propria dimensione.

VIAREGGIO-FROSINONE 0-0

VIAREGGIO (4-3-1-2): Gazzoli; Peverelli (32′ st Rosafio), Lamorte, Conson, Falasco; Della Latta, Gemignani (16′ st Ferrari), Pizza; Vannucchi; Benedetti, Romeo. (Fontanelli, Mancini, Galassi, Casarini). All. Miggiano.

FROSINONE (4-3-3): Zappino; Frabotta, Russo, Biasi, Blanchard; Altobelli (40′ st Paganini), Gori, Frara; Aurelio (28′ st Curiale), Ciofani, Soddimo (32′ st Gucher). (Mangiapelo, Formato, Carrus, Cesaretti). All. Stellone.

Arbitro: Lanza di Nichelino (Guarino di Frattamaggiore e Bonafede di Bologna).

Note: 600 spettatori circa. Angoli 5-7. Espulsi Frabotta (Frosinone) all’8′ st e Blanchard (Frosinone) al 46′ st. Ammoniti Falasco (Viareggio), Soddimo, Altobelli, Gucher (Frosinone). Recuperi 0′ pt, 4′ st.

Leggi anche:
Le pagelle di Viareggio-Frosinone
L’intervista a Roberto Miggiano
L’intervista a Samuele Pizza
L’intervista a Nicola Falasco
L’intervista a Simone Della Latta
L’intervista a Diego Conson
L’intervista a Roberto Stellone
L’intervista a Daniel Ciofani

Guarda anche:
La fotogallery di Viareggio-Frosinone
Gli highlights di Viareggio-Frosinone

(Visitato 24 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 13-10-2013 18:07