MERCATO IN PASSEGGIATA, ALESSANDRO SANTINI: "INUTILE E DANNOSO"

MERCATO IN PASSEGGIATA, ALESSANDRO SANTINI: “INUTILE E DANNOSO”

(FotoMania)
(FotoMania)

CAMAIORE. Si sveste per un giorno dai panni di presidente della Fondazione Carnevale di Viareggio e parla come cittadino lidese e come ex amministratore di Camaiore. Anche Alessandro Santini si schiera contro la decisione presa dall’amministrazione Del Dotto di riportare il mercato settimanale di Lido di Camaiore da viale Kennedy alla passeggiata.

“Sono assolutamente e fortemente contrario – scrive Santini – allo spostamento del Mercato del lunedì in Passeggiata. Da amministratore ho vissuto per quattro anni, giorno dopo giorno, le fasi di costruzione andando sui cantieri dei tre lotti di lavoro. Ho vissuto tutte le vicissitudini, ho seguito tutte le vicende inerenti ai progetti preliminare, definito ed esecutivo. Abbiamo lottato e sofferto come Giunta per realizzare la Passeggiata nei tempi dovuti e l’abbiamo consegnata, compresa di nuovo Pontile, alla cittadinanza che ne è l’unica proprietaria”.

“Ho sempre lottato – ricorda l’ex vicensidaco ed ex assessore al turismo – per impedire e vietare l’accesso di tutti i mezzi sulla Passeggiata per non sciupare e rovinare la nuova pavimentazione costata soldi e sudore di tutti i cittadini del Comune di Camaiore. Facemmo approvare un regolamento per permettere a chi faceva lavori agli stabilimenti balneari di poter accedere con mezzi anche pesanti solo se fosse montata una apposita guida che attutisse il peso e non sciupasse il pavimento facendo anche garantire il pagamento di eventuali danni subiti”.

“Oggi invece – dice Alessandro Santini – si vuole permettere a decine di furgoni del mercato di poter salire tutte le settimane sulla Passeggiata se poter garantire che la pavimentazione venga protetta, difesa e preservata. I costi annui del mantenimento della Passeggiata aumenteranno, i furgoni e i camioncini non potranno mai garantiredi non macchiare la pietra con olio o gasolio dal motore, senza pensare al peso dei mezzi e del continuo attrito che verrà effettuato sulle mattonelle”.

“Tanto lavoro e fatica per preservare il fiore all occhiello di Camaiore persi sl vento con una scelta a due poco inutile, azzardata e per niente lungimirante, una scelta che porterà all invecchiamento ed alla rovina della Passeggiata con una velocità che non potrà mai essere controllata. Una scelta costosa soprattutto per gli abitanti che non meritano veder distrutto un gioiello così importante e così faticosamente ottenuto, dopo più di 50 anni di trascuratezza nella quale versava Lido di Camaiore. Dico per tanto assolutamente  no ad una scelta inutile e dannosa per Lido di Camaiore. Il mercato è utilissimo per tutti, ma può stare tranquillamente sulla strada”.

(Visitato 9 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 13-03-2013 17:15