VIAREGGIO. Ottomila persone – secondo le prime stime – hanno voluto prendere parte al corteo in ricordo della strage di Viareggio del 29 giugno 2009.

Un fiume infinito di gente che, partito da via Ponchielli, ha percorso silenziosamente le vie della città: dopo aver attraversato il cavalcavia, il corteo ha raggiunto la passeggiata, svoltato in via Mazzini, raggiunto la stazione ferroviaria e percorso via dei Burlamacchi e via Garibaldi, prima di compiere il percorso inverso per fare ritorno in via Ponchielli.

Presenti il sindaco Giorgio Del Ghingaro (accompagnato dai membri della giunta) e vari esponenti della Regione e degli altri Comuni della Versilia, oltre a gruppi e associazioni. Tra queste, i familiari delle vittime del Moby Prince.

Gloria Puccetti – la madre di Matteo Valenti – ha voluto salutare dal palco i genitori di Aurora Francesconi e Manuele Iacconi.

Leggi anche:
L’intervento di Daniela Rombi
L’intervento di Gloria Puccetti
L’intervento di Giuliano Pardini
Il ricordo di Mario Monicelli
Il commento dell’ex commissario prefettizio Valerio Massimo Romeo

Guarda anche:
La video-intervista a Daniela Rombi

(Visitato 55 volte, 1 visite oggi)
TAG:
29 giugno 2009 corteo disastro ferroviario strage viareggio

ultimo aggiornamento: 29-06-2015


Negozi chiusi per lutto e lungo corteo per il sesto anniversario della strage di Viareggio

Daniela Rombi: “Dobbiamo evitare una nuova strage: la prescrizione”