pene in forma

Un pene in forma: apparentemente e “a discorsi” tutti i maschietti ci tengono molto al loro “LUI”. Simbolo di virilità e pura mascolinità, fonte di orgoglio infinito il pene da sempre è l’amico migliore dell’uomo.
Eppure questo amico, sovente non è trattato come tale, non si hanno nei suoi confronti particolati attenzioni e cura. Quando si tratta di mantenere proprio pene in forma, la maggior parte degli uomini sembrano solo preoccuparsi di aumentarne le “misure”. Mentre quasi nessuno è preoccupato per la sua salute, dimenticandosi che anche le misure dipendono dalla sua circolazione sanguigna e quindi dalla sua salute.
Accade così che trascura oggi, trascura domani ci si possa trovare, più o meno improvvisamente, nei pasticci, con problemi di erezione, fertilità, eiaculazione e chi più ne ha più ne metta.

Vediamole, allora, le 5 regole d’oro per un pene in forma, più sano e più forte:

PULISCI E PROTEGGI!  I genitali sono tra gli organi più vulnerabili alle infezioni a causa delle frequenti condizioni di umido e sudato della zona, zona che senza adeguata pulizia diviene un vero paradiso per i batteri ed i funghi. Pulizia per la quale va soprattutto utilizzata acqua corrente tiepida o calda, evitando saponi alcalini e detergenti comuni, poiché alterano il pH fisiologicamente protettivo della zona. I maschietti non circoncisi dovranno sempre pulire la zona sotto il prepuzio, sede di possibile deposito di smegma (ricordate la puntata precedente?). Infine, per quel che riguarda l’igiene, un consiglio ovvio e solo apparentemente ripetitivo: soprattutto (ma non solo) se si cambia spesso partner sessuali, usare sempre il PRESERVATIVO! Le malattie sessualmente trasmissibili sono sempre in agguato.

TU SIA (per quanto possibile) DELICATO.
Sballottarlo, tirarlo, spingerlo sono atti, ovviamente, previsti durante l’atto sessuale.  Tuttavia cercare di non esagerare: alla fin fine non è mica un osso! L’eccessiva pressione e possono causare danni fisici al pene, con possibili perdite di sensibilità a causa di eventuali danni ai nervi, o disfunzione erettile per microtraumi vascolari, fino alla tragica frattura del pene steso.  Se ti piace aggressivo e selvaggio, non dimenticate di utilizzare la lubrificazione per ridurre l’attrito.

VUOI ESSER UN PICCOLO\GRANDE “ROCCO”? STILE DI VITA ADEGUATO!.
Può sembrare ripetitivo, ma mai come in questi casi “repetita iuvant”: smettere di fumare, ridurre il consumo di alcol e adottare uno stile di vita sano e attivo sono elementi indispensabili per mantenere le vostre prestazioni sessuali. Il fumo, in particolare, risulta particolarmente è nocivo perché danneggia i vasi sanguigni, impedendo in molti casi un allungamento del pene e facendo così sembrare l’organo più piccolo del dovuto.

MANGIA PENSANDO ALLA TUA SALUTE SESSUALE.
È utilissima una dieta equilibrata che comprende carboidrati, proteine, grassi e vitamine, evitando alimenti con alto contenuto di grassi. Micro-minerali come zinco e selenio sono inoltre essenziali per il corretto funzionamento sessuale e la fertilità.
IL RIPOSO DEL GUERRIERO.
Ovviamente mi riferisco al riposo dopo uno sfiancante quanto splendido rapporto sessuale, ma mi riferisco anche alla necessità di riposare molto e bene. Avere o prendere l’abitudine di dormire almeno 8 ore per notte garantisce un maggiore rilassamento a livello del sistema nervoso centrale ed offre l’opportunità di avere un pene sempre pronto “all’uso”! Anche in considerazione del fatto che di notte si hanno almeno 3 erezioni (le cosiddette erezioni notturne), si capisce che riposare bene sia un ottimo modo per mantenere sempre allenato e tonico l’organo sessuale maschile.
 

L’AFORISMA (divertente…) DEL GIORNO: “Il sesso è come il bridge: se non hai un buon partner, meglio che tu abbia una buona mano!”      Charles Pierce (Cambridge, 1839 – Milford, 1914) matematico, filosofo, semiologo e logico statunitense.

(Visitato 7.876 volte, 6 visite oggi)