Tra i pionieri del disegno animato, Ro Marcenaro si contraddistingue per la creatività, non solo nel disegno ma anche nell’uso dei materiali e nelle tecniche. Come scrive Carlo Rognoni  nella presentazione in catalogo, “Non c’è tema, argomento, sfida pittorica, che intimidisca, spaventi e fermi Ro Marcenaro”. “Il gusto per la satira – aggiunge – nasce in lui anche da un forte senso di ironia per i fatti della vita, anche per quelli che più lo indispettiscono e più lo impegnano politicamente”.

In questa mostra Ro Marcenaro  affronta la Costituzione italiana, illustrandone ogni articolo con piglio umoristico ma intento serissimo, come sempre accade quando si mette al centro dei propri interessi gli aspetti più importanti dell’umanità, tutti indistintamente sospesi tra leggerezza e gravità.

Così come Benigni, nello spettacolo “La più bella del mondo” dedicato alla nostra Costituzione, paragona la Carta a una madre amorosa che ci protegge da ogni cosa, sottolineandone la grandezza e modernità, Marcenaro, nelle sue illustrazioni giocose e affollate dei personaggi più svariati, compie la stessa operazione culturale e con la stessa ironia.

Ecco la nostra Repubblica, raffigurata da una graziosa fanciulla con la corona turrita in testa, – secondo la più classica delle rappresentazioni allegoriche – farsi paladina di tutti i nostri diritti, a seconda delle varie situazioni descritte dagli articoli,  sempre con il felicissimo tocco umoristico di Ro Marcenaro. La osserviamo abbracciare religioni diverse; punire chi mette ostacoli sul percorso dell’uguaglianza e libertà dei cittadini; accogliere sotto le proprie braccia protettive chiunque collabori alla costruzione di un progresso materiale e spirituale del Paese; mettere fiori nei cannoni; farsi contadina in marcia con il Quarto Stato; ergersi a giudice; suonare strumenti musicali; fare girotondi con i lavoratori; dipingere; promuovere libertà di stampa e di pensiero e così via.

Sempre Benigni con un’immagine suggestiva ci racconta, che, a tendere bene l’orecchio, si può sentire dietro alla Carta il frastuono della democrazia, che è lotta e scontro di interessi legittimi, di valori e soprattutto di idee; bene, ci sembra di poter affermare, senza ombra di dubbio, che anche nelle illustrazioni azzeccate e divertenti di Marcenaro, in tutte le attività febbrili che si dipanano sotto ai nostri occhi, si sente lo stesso gioioso rumore di impegno comune per il bene comune che animò i Padri Costituenti.

 

 

 

Cenni biografici di RO MARCENARO

Nato a Genova nel 1937, vive e lavora a Stiolo di S. Martino in Rio (Reggio Emilia).

Annoverato tra i pionieri del cartone animato in pubblicità, ha realizzato video, animazioni e filmati con tecnica mista con un proprio studio di produzione.

Ha realizzato molte campagne informative per Enti pubblici e privati, ha disegnato francobolli,   ha illustrato molta letteratura, anche per l’infanzia.

Ha pubblicato disegni umoristici e illustrazioni su “Panorama”, “Il Venerdì di Repubblica”, “Sette” del “Corriere della Sera”, “L’Europeo” e su  altri periodici e quotidiani.

Innumerevoli le sue iniziative nel campo della satira, premiate al Premio Satira Politica di Forte dei Marmi.

 

 

INFO MOSTRA:

Orari: venerdì, sabato, domenica, festivi e prefestivi  16 – 20  (Ingresso libero)

Catalogo sfogliabile sul sito web del Museo www.museosatira.it a partire dal 12 aprile

Tel. Segreteria Museo c/o Comune di Forte dei Marmi:  0584 280262  (ore 8 – 14)

 

Tel. Sede Espositiva: 0584 787251 (orari apertura mostre)

 

www.museosatira.it/mostre/marcenaro

[email protected]

(Visitato 246 volte, 2 visite oggi)

Informazioni

Dal

Apr

12

Al

Giu

18

Quando

ore: 16:00 - 20:00

Prezzo

gratis

Mappa